4 agosto 2010 Nicola scrive a Berlusconi: “Ora abbassi le tariffe dei pedaggi”

"Le scrivo per chiederLe, a nome di questa amministrazione e di tutta la comunità, di abbassare i pedaggi sulle autostrade e di far quindi applicare all’Anas
quanto stabilito dal doppio pronunciamento del Tar e del Consiglio di Stato. E’ importante in un momento come questo essere dalla parte dei cittadini e far sentire loro che nessuno ne calpesta i diritti. I giudici hanno sospeso la validità del decreto legislativo che aveva sancito l’aumento delle tariffe e i nuovi pedaggi: ” ora le istituzioni non possono tergiversare, ma devono prenderne atto e applicare la legge senza alcun indugio".
E’ quanto si legge in una lettera che Nicola ha inviato questa mattina al presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi.
"Da giovedì ogni volta che un cittadino è stato o sarà costretto a pagare l’iniquo balzello si è concretizzata, o si concretizzerà, una autentica ingiustizia. Come presidente della Provincia di Roma sono determinato a combattere questa battaglia e mi auguro che Lei, in qualità di presidente del Consiglio e come più autorevole rappresentante della coalizione che ha assunto questa norma, abbia a cuore allo stesso modo i problemi delle persone normali e la credibilità delle istituzioni".
 ”


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
parajumpers outlet