15 ottobre 2010 Le celebrazioni per i 140 anni della Provincia di Roma dedicate ai giovani

In occasione del ” 140esimo anniversario della Provincia di Roma a Palazzo Valentini si è svolto un Consiglio provinciale straordinario. La seduta è stata aperta dal messaggio di saluti del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ”
“Il provvedimento del 15 ottobre 1870, che conferì il nuovo assetto istituzionale alle ex province romane – ha scritto il presidente Napolitano – costituisce uno degli atti politicamente più rilevanti dell’intuizione con cui Camillo Cavour aveva individuato, il 17 marzo 1861, il ruolo di Roma quale capitale dell’Italia riunificata. Legata idealmente – prosegue Napolitano – all’imminente ricorrenza del 150simo dell’Unità nazionale, l’odierna cerimonia si propone opportunamente di ricordare il copioso patrimonio culturale, economico e sociale che la Provincia di Roma ha saputo accumulare nel corso di un lungo cammino storico”.
 ”
"Abbiamo voluto dedicare questi 140 anni innanzitutto ai giovani, che chiedono fiducia e rappresentanza alle istituzioni, sono il vero valore aggiunto di questo paese – ha spiegato Nicola – Volevamo che queste celebrazioni non fossero soltanto un rito per ricordare il passato – ha aggiunto – abbiamo sfruttato quest’occasione per dare un riconoscimento a chi spesso lavora da solo in silenzio. La storia non e’ solo testimonianza del passato, lì ci sono le radici nuove del nostro futuro".
 ”
Proprio ad un gruppo di giovani è andato il riconoscimento legato al premio Provincia Capitale, se lo è aggiudicato la squadra di archeologi diretta da Lorenzo Nigro, docente presso l’Università La Sapienza. La missione archeologica composta da giovani ricercatori ha portato alla scoperta a Khirbet Al-Batrawy, in Giordania, di un magazzino del palazzo cittadino risalente al 2.500-2.300 avanti Cristo. Il premio è accompagnato da un riconoscimento di 5.000 euro, analogo a quello conferito ai vincitori dei premi Provincia Solidale: ” le associazioni ‘Il fiore del deserto’, ‘ Be You-Luiss’, ‘ Be free cooperativa contro tratta e violenza’ e Giovani solidali della Comunità di Sant’ Egidio.
 ”
"Roma – ha aggiunto – non può fare a meno della sua Provincia. La Provincia non può fare a meno di un rapporto armonico con quello che avviene nella Capitale e di una visione che leghi insieme una nuova strategia di sviluppo. Il volume degli scambi, la dimensione del movimento incessante di persone e merci, la complessità delle funzioni produttive e logistiche impongono una nuova logica di sistema. Bisogna avere il coraggio di innovare ed integrare di più e meglio i diversi pezzi di questo territorio. C’è dunque bisogno di una Provincia in grado di affrontare le sfide del presente e di indicare un progetto per il futuro. Per questo non temiamo ma, anzi, auspichiamo una stagione di riforme: ” adeguare il modello di governance alla velocità dei cambiamenti è un impegno cui non possiamo sfuggire".


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica