19 ottobre 2015 Un nuovo volto per il pronto soccorso del Pertini Oggi abbiamo inaugurato il nuovo pronto soccorso di questo ospedale così importante per la città. Migliorano i servizi per questo ospedale strategico che rappresenta una realtà centrale per circa 600mila utenti. I lavori sono stati ultimati addirittura in anticipo. Tante le novità: strutture più accoglienti, più posti letto, nuovi macchinari e più personale

Oggi è una bella giornata, abbiamo inaugurato al Pertini il primo dei dodici  pronto soccorso che riqualifichiamo con i fondi del Giubileo. A questo ospedale, che rappresenta una realtà centrale, fanno riferimento circa 600 mila utenti a cui dobbiamo essere in grado di fornire servizi sanitari di qualità.  I lavori sono stati ultimati addirittura in anticipo sul termine per la fine dei lavori, il 14 novembre, e sono stati realizzati in un mese e mezzo con un investimento di 1,8 milioni di euro.

Ecco tutte le importanti novità che riguardano questo ospedale:

La nuova holding area. Finalmente abbiamo risolto una criticità storica del Pertini, quella dell’insufficienza e inadeguatezza degli spazi a disposizione dei pazienti in attesa di ricovero: l’area è stata ampliata di 100 metri cubi consentendo il decongestionamento del pronto soccorso, per questo intervento di riqualificazione abbiamo investito 470 mila euro.

+ 14 posti letto: i posti letto attrezzati della holding area sono più che raddoppiati e passano da 9 a 23.

Nuovi macchinari: investiamo 1,3 milioni euro per rinnovare i macchinari proprio perché siamo convinti che non basta rinnovare i locali ma è necessario essere all’avanguardia anche con le tecnologie.

Più personale: per l’anno giubilare saranno assunte 13 unità in più a tempo determinato. 2 medici, 4 infermieri e 5 tecnici.

Gli altri interventi. Tra le altre, cose senza contare sui fondi del Giubileo, abbiamo fatto uno sforzo ulteriore che ci ha consentito di avviare la ristrutturazione del reparto dialisi, che sarà terminata in tempo per l’anno giubilare.

Servizi più vicini alle persone. Tre assistenti di sala e nove volontari del servizio civile nazionale sono già in servizio e forniscono accoglienza, assistenza e informazioni ai pazienti  e alle famiglie delle persone in attesa di essere visitate o cui sono state prestate le prime cure. Gli assistenti di sala sono presenti in altri 8 pronto soccorso per un totale di 24 operatori. Un’iniziativa che è stata accolta molto bene dagli ospedali e di cui la Asl rm/B è capofila.

Gli interventi che abbiamo realizzato al Pertini in questi anni. Ero già stato qui in altre due importanti occasioni, quando abbiamo riaperto il  centro di procreazione medicalmente assistita, rendendolo  più sicuro e con tecnologie all’avanguardia, e  quando abbiamo aperto il reparto di degenza infermieristica, con 10 posti letto dedicati ai pazienti che hanno superato la fase acuta della malattia e vengono seguiti fino alle dimissioni con un programma personalizzato di recupero.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica