1 dicembre 2015 Inaugurato anche il nuovo pronto soccorso del San Giovanni Un nuovo volto anche per questo importante ospedale di roma. Ecco le quattro novità più importanti: 850 mq ammodernati con i percorsi per i codici delle emergenze interamente riprogettati, una sala d’attesa per i pazienti che devono essere inviati nei reparti più grande e confortevole, attrezzature cliniche di ultima generazione

Inaugurato anche il nuovo pronto soccorso del San Giovanni. Un nuovo volto anche per questo importante ospedale di Roma.  In pochi mesi abbiamo ristrutturato 12 ospedali , un risultato straordinario che siamo riusciti a portare a termine.  Abbiamo investito 4, 4 milioni per i lavori del San Giovanni, è l’investimento più cospicuo tra quelli previsti per il Giubileo.

Ecco le quattro novità più importanti:

Un pronto soccorso rinnovato: 850 mq ammodernati con i percorsi per i codici delle emergenze interamente riprogettati,  una sala d’attesa per i pazienti che devono essere inviati nei reparti più grande e confortevole, attrezzature cliniche di ultima generazione.

Un pronto soccorso materno infantile più grande: aumentati gli spazi, passando da 270 a 400 mq per un pronto soccorso interamente dedicato alla cura della mamma e del bambino con un percorso di accoglienza migliorato e nuove attrezzature.

Una rianimazione più ampia e attrezzata: riqualificati gli spazi della rianimazione, dotata di nuove apparecchiature per migliorare le condizioni di permanenza del paziente critico. Tra le altre cose abbiamo realizzato ulteriori 8 posti letto di terapia intensiva portando la dotazione complessiva del rinnovato Centro di rianimazione a 16 posti letto. Anche questo reparto, di 550 mq,  è stato dotato di attrezzature moderne.

Ammodernati gli spazi della terapia intensiva post-operatoria: anche qui con il lavori di rifacimento del reparto abbiamo recuperato spazi e investito in nuovi macchinari. Con il riordino dei locali si è passati da 8 a 11 posti letto per un totale di 450 mq.

39 posti letto in più per la rete delle emergenze. Raddoppiano i posti letto di terapia intensiva, che passano da 8 a 16; 3 posti letto in più per la terapia intensiva post-operatoria che passa da 8 a 11 posti letto, con un posto letto di isolamento dedicato a pazienti infettivi. Inoltre sono 22 i posti letto in più per la medicina d’urgenza e 6 i posti letto in più per l’ unità di terapia neurovascolare per la cura dell’ictus cerebrale.

Più personale. Per accompagnare questa rivoluzione di buona sanità oltre a reparti nuovi, apparecchiature all’avanguardia e nuovi posti letto, la Regione ha investito anche sul personale. Il San Giovanni infatti potrà contare su 51 nuovi professionisti tra tecnici, medici e infermieri: + 42 contratti a tempo determinato per l’anno giubilare, + 9 contratti a tempo indeterminato.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica