5 maggio 2011 Quattro guide con Roma&Più

‘Roma&Più’ si fa in quattro con le guide pratiche promosse dalla Provincia di Roma per conoscere il territorio provinciale con i suoi borghi, i parchi e i monumenti da visitare, i prodotti e gli eventi che meritano di essere scoperti, coltivati e recuperati. I fascicoli, dedicati alla Tuscia Romana e Costiera di Enea, alla Valle del Tevere e Sabina Romana, alla Valle dell’Aniene e ai Castelli romani, saranno distribuiti, fino al 27 maggio, con il settimanale l’Espresso e il Trovaroma di Repubblica. 

Una novità che arricchisce sempre di più ‘Roma&Più’, il portale per conoscere le meraviglie del territorio. Con le guide cartacee e il portale www.romaepiu.it, i cittadini di Roma e del Lazio avranno insomma uno strumento per conoscere opportunità di svago e cultura a due passi da casa. 

I quattro fascicoli saranno dedicati a tutte le aree del territorio provinciale:

· Tuscia Romana e Costiera di Enea: per scoprire le meraviglie di tutto il litorale, ricco di bellezze ambientali ed archeologiche. Nello specifico, si percorrono gli itinerari del litorale Nord tra spiagge, castelli e rovine romane (da Fiumicino a Ladispoli, Cerveteri e gli Etruschi, tra Santa Marinella e Civitavecchia), si attraversa la Maremma Romana (con i laghi di Bracciano e Martignano, Canale Monterano e i Monti della Tolfa) e si arriva alla Costiera di Enea (Pomezia e Ardea, Anzio e Nettuno).

· Valle del Tevere e Sabina Romana: per evidenziare una vocazione agroalimentare di primissimo piano. Nello specifico, l’itinerario si snoda lungo il Tevere tra natura, storia e archeologia (Terre dei Veio, Valle del Sorbo, da Formello a Campagnano, Valle del Treja, via Tiberina e Monte Soratte, Lucus Feroniae e Villa dei Volusii, dalla via Flaminia a Roma) e lungo la Sabina, tra il Tevere e l’Aniene (l’antica Nomentum, le riserve naturali e il cuore della Sabina Romana).

· Valle dell’Aniene: dominata da due magneti per il turismo archeologico e religioso come Tivoli e l’area Sublacense. Nello specifico, Tivoli e le sue acque (Tivoli e i Monti Lucretili) e l’itinerario sulla strada dei parchi (Anticoli Corrado, Roviano, Cervara di Roma, Arsoli, Subiaco)

· Colli e Castelli Romani: un’area connotata da gioielli urbani incastonati tra laghi e montagne. Nello specifico, questa guida va dai Colli Prenestini ai Monti Lepini (Zagarolo, Palestrina, Castel San Pietro Romano, Genazzano, Olevano Romano, l’Alta Valle del Sacco con Valmontone, Artena e Colleferro, Albano Laziale, Ariccia, Genzano, Velletri, Nemi, Grottaferrata e Frascati).


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
parajumpers outlet