31 marzo 2015 Inaugurata a Pontecorvo la prima Rems del Lazio Le Rems, residenze per l'esecuzione della misura di sicurezza sanitaria, sostituiranno gli Opg, ospedali psichiatrici giudiziari: si tratta di strutture residenziali in cui garantire ai pazienti un’assistenza umana per l’esecuzione della misura di sicurezza e al tempo stesso l’attivazione di percorsi terapeutico riabilitativi

Oggi è un giorno importante per  la civiltà dell’Italia che ha scelto di chiudere gli ospedali psichiatrici giudiziari, strutture che sembravano dei veri e propri lager. Abbiamo chiuso una brutta pagina e finalmente possiamo restituire dignità agli esseri umani che seppur malati restano sempre esseri umani. Siamo orgogliosi perché la nostra è una delle regioni che ce l’ha fatta a rispettare questo impegno così importante.

Apriamo 4 Rems provvisorie. La legge nazionale prevede la chiusura degli OPG entro la giornata di oggi, 31 marzo, e l’operatività delle Rems dal 1° aprile. In una prima fase apriamo quattro strutture provvisorie che saranno destinate ad accogliere 79 ospiti, 68 uomini e 11 donne. Si tratta di cittadini residenti nel Lazio che attualmente si trovano negli Opg di Aversa, Napoli, Montelupo Fiorentino, Reggio Emilia e Castiglione delle Stiviere.

Nella prima fase le Rems verranno aperte a:

Pontecorvo: questa struttura è un ex spdc, servizio psichiatrico di diagnosi e cura. Sarà operativa dal 1° aprile 2015 e avrà 11 posti letto per pazienti donne. Il personale, in attesa del regolare concorso è stato selezionato tra i dipendenti della Asl di Frosinone ed è stato adeguatamente formato per poter accogliere e assistere i pazienti che saranno trasferiti dall’ospedale psichiatrico giudiziario di Castiglione delle Stiviere e dalla Casa di Cura e Custodia di Solliciano.

Ceccano: questa struttura prevede 20 posti letto maschili. I lavori sono in corso e la loro conclusione è prevista entro il mese di aprile.

Subiaco: questa struttura prevede 20 posti letto maschili. I lavori sono in corso, apertura fine aprile.

Palombara Sabina: questa struttura prevede 28 posti letto maschili. Lavori in corso  così come le procedure di selezione del personale.

La seconda fase vedrà l’attivazione delle 3 Rems definitive. Il tempo stimato per le aperture delle definitive va da un minimo di un anno ad un massimo di due anni.

  • Rieti: in questa struttura ci saranno posti letto per donne.
  • Ceccano (Fr):in questa struttura ci saranno posti letto per uomini.
  • Subiaco (Rm): in questa struttura ci saranno posti letto per uomini.

A regime  132 operatori per le Rems definitive. Ciascuna Rems dovrà essere dotata di un totale di 24 operatori: 12 infermieri, 6 operatori sociosanitari, 2 medici psichiatri, un tecnico per la riabilitazione psichiatrica, uno psicologo, un assistente sociale, 1 amministrativo. Nel Lazio gli operatori saranno 27, tre in più: Il Lazio, ritenendo sottostimata la presenza in particolare di medici psichiatri, con DCA 233/14, ha chiesto e ottenuto per le Rems maschili che il personale fosse composto da 27 persone. Il totale del personale necessario a pieno regime per le Rems definitive del Lazio è di 132 unità.

 

 


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet