24 aprile 2017 Santa Severa, un castello sempre aperto Il magnifico castello in riva al mare di Santa Severa riapre al pubblico L'ingresso è gratuito per tutti gli spazi aperti del castello e un biglietto unico per l'entrata ai cinque musei presenti: il Museo del Castello, il Museo del territorio, la Manica Lunga (a partire da giugno con una mostra su Afrodite curata dalla Soprintendenza), l'Antiquarium, il Museo del Mare e della Navigazione antica

Il magnifico castello in riva al mare di Santa Severa riapre al pubblico. La sera del 24 aprile c’è stata una grande festa, aperta a tutte e a tutti gratuitamente, per celebrare la riapertura del castello distante circa 40 minuti da Roma e 15 dal porto di Civitavecchia. Un vero e proprio patrimonio di arte, cultura e storia, visitabile da tutte e tutti: i visitatori avranno la possibilità di ammirare gli ambienti interni alle mura con cinque musei, la rocca medievale e la torre del XII secolo, e avranno a disposizione anche un ristorante e un cocktail bar.

Riaperto ufficialmente nel 2014 dalla Regione Lazio è stato completamente ristrutturato e affidato a
Laziocrea per i prossimi 6 anni con un finanziamento di 2,5 milioni di euro. Al suo interno cinque musei, cinque sale convegni di varie dimensioni, un cocktail bar, una libreria, un book shop, un hotel e un ristorante che apriranno nel 2018, dopo l’assegnazione di un bando di Laziocrea entro la fine di quest’anno. Inoltre anche sette diverse tipologie di spazi esterni per eventi.

A completare la struttura anche opere dall’alto valore storico: la chiesa consacrata, il battistero consacrato, la torre del XII secolo, la rocca medievale. C’è anche infine una ludoteca, che sarà  attiva da giugno, e ogni giorno saranno previsti dei laboratori di archeologia, artigianato e giochi per bambini. Il servizio sarà a disposizione sia per i bambini del territorio, sia per le famiglie che faranno la visita al castello. A settembre è prevista infine anche l’apertura, all’interno della sala Nostromo, del progetto Realtà aumentata: un racconto multimediale, in cui storia e tecnologia si incontrano per una visita immersiva e multisensoriale. Personaggi, gesti, divinità e animali si animeranno in 3D per illustrare le origini dell’antica Pyrgi, degli Etruschi e del castello.

L’ingresso è gratuito per tutti gli spazi aperti del castello e un biglietto unico per l’entrata ai cinque musei presenti: il Museo del Castello, il Museo del territorio, la Manica Lunga (a partire da giugno con una mostra su Afrodite curata dalla Soprintendenza), l’Antiquarium, il Museo del Mare e della Navigazione antica.

Per tutte le altre info sul castello e sulle visite vai qui


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet