1 giugno 2017 Sanità: nel Lazio si riduce la mortalità per infarto Più persone rispetto a cinque anni fa vengono salvate dalla morte per infarto grazie all’azione più incisiva della rete cardiologica del Lazio. E’ un dato significativo e più di tante parole spiegai progressi fatti in questi anni dalla nostra sanità. Una sanità che cura meglio e che abbatte il mostro delle diseguaglianze, vero tallone d’Achille del sistema

di Mauro Evangelisti, il Messaggero, 1° giugno 2017

Si muore meno d’infarto. E l’accesso alle cure dipende meno dalla classe sociale a cui si appartiene rispetto agli anni passati. Sono due notizie positive, che emergono da un convegno svoltosi in Regione su “Risultati e prospettive della rete di cardiologia nel Lazio”.

Alcuni numeri: nella nostra Regione in un anno vengono registrati 11mila casi; per infarto miocardico acuto la mortalità a 30 giorni dal primo accesso, è diminuita del 2% passando dal 9.8% del 2012 ai 7.9% del 2016. Altro cambiamento in positivo registrato dalle statistiche della Regione: “alla Regione, seppur all’interno dei paletti imposti dal piano di rientro, con provvedimenti efficaci che hanno curato questa piaga”. In sintesi: secondo le statistiche i piani di potenziamento della rete cardiologica e dell’emergenza “hanno prodotto una inversione di tendenza radicale: nel 2014 lo scarto dell’ingiustizia era ridotto al14%, nel 2016 è stato azzerato. Non c’è più differenza, il titolo di studio non pesa più nell’accesso alle cure”.

In occasione del convegno, al quale hanno partecipato medici dei reparti di cardiologia, il presidente della Regione, Nicola Zingaretti, ha spiegato: “Più persone rispetto a cinque anni fa vengono salvate dalla morte per infarto grazie all’azione più incisiva della rete cardiologica del Lazio. È un dato significativo e più di tante parole spiegai progressi fatti in questi anni dalla nostra sanità. Una sanità che cura meglio e che abbatte il mostro delle diseguaglianze, vero tallone d’Achille del sistema. I numeri dicono che il sistema funziona meglio, cura meglio e azzera le diseguaglianze nell’accesso alle cure. C’è molto ancora da fare, ma moltissimo è stato fatto e questi dati lo confermano in modo indiscutibile».


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica