16 dicembre 2011 Rifiuti: è rivoluzione ecologica Trasformare i rifiuti da costo in risorsa, la Provincia c’è riuscita. Oggi la raccolta differenziata porta a porta coinvolge quasi 500mila persone, nel 2008 erano 29mila. Un vero e proprio record, le cose possono cambiare basta crederci

Dal 2008 ad oggi la Provincia di Roma ha finanziato progetti in materia di raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta per 69 Comuni (su 120 esclusa Roma, che non è di competenza) per una popolazione complessivamente coinvolta di 925 mila abitanti.

Le risorse investite ammontano a un totale di 27,1 milioni di euro e attualmente i cittadini già serviti dal porta a porta sono circa 445 mila. Nel 2008 erano 29 mila.

Sono stati anche finanziati progetti per il porta a porta che saranno avviati a breve in 13 Comuni per un contributo di 2,9 milioni di euro e con 1,5 milioni saranno realizzati anche nove ecocentri che, in aggiunta a quelli già realizzati, arrivando così a 44 centri di raccolta per un totale di 6,4 milioni di euro di investimento.

“Per noi le chiacchiere stanno a zero – ha detto Nicola – e l’unico modo di evitare il disastro ecologico é modernizzare il ciclo dei rifiuti e fare ognuno il proprio dovere. Possiamo dire che in due anni e mezzo la Provincia di Roma ha portato avanti un lavoro sui suoi Comuni di competenza che ha fatto registrare la più grande rivoluzione ecologica in Italia per numero di abitanti coinvolti. Il nostro obiettivo era di arrivare a un milione di cittadini nel quinquennio e siamo vicinissimi a raggiungere questo nostro obiettivo strategico. Siamo molto contenti perché abbiamo vinto una sfida che sembrava impossibile, le cose possono cambiare basta crederci”.

“Nel 2012 -ha aggiunto Nicola – metteremo in campo una campagna di comunicazione per far diventare i cittadini soggetto dell’azione amministrativa”.

Nel progetto è coinvolto anche il geologo Mario Tozzi. “Una campagna che vuole portare a ridurre sensibilmente i rifiuti, spazzando via i luoghi comuni. Per fare questo – ha sottolineato Tozzi – ci vuole un coinvolgimento più attivo dei cittadini”.

Il presidente Zingaretti ha, infine, aggiunto che nei primi mesi del prossimo anno “faremo un tour delle capitali europee per analizzare la gestione dei rifiuti in Europa”.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet