20 ottobre 2015 Regioni: serve una grande riforma e il governo sa farle Quello di cui abbiamo bisogno è una grande riforma, anche perché viste le compatibilità finanziarie è evidente che c'è un grande problema di sostenibilità delle politiche che oggi le Regioni fanno. Credo che a questo punto vada aperto un confronto e per fortuna c'è un governo molto in grado e capace di annunciare riforme e di farle

Sono tra i primi ad aver detto che bisogna rivisitare la riforma del Titolo V e gli equilibri tra Stato e Regioni e mi permetto di dire che se si vogliono cambiare le funzioni delle Regioni cambiamole dentro un disegno organico, se se ne vuole ridurre il numero discutiamone e si decida insieme e in fretta e senza nessuna paura di cambiare. Quello che credo sia sbagliato è avere un’idea ogni giorno, per cui il lunedì  le Regioni sono centrali per eleggere il nuovo Senato, il martedì sono indicate come i mali del Paese.

Aprire un tavolo ai massimi livelli di governo. Credo che quel lodi cui c’è bisogno e sia molto sentito
è aprire un tavolo ai massimi livelli di governo per studiare se c’è questa ipotesi di riforma del sistema delle autonomie e del ruolo e delle funzioni delle regioni perché altrimenti si vive in un perenne stato di incertezza, di polemica e di controversie che non fa bene all’Italia e logora una intera classe dirigente a prescindere dall’appartenenza e dal colore politico e credo non faccia bene a nessuno.

Sono favorevole al fatto che si trovi un luogo istituzionale per discutere e decidere e che si sottraggono questo dibattito così delicato alla polemica giornalistica o alle politiche di bilancio e basta. Guardiamo ad esempio quanto nel campo delle province ha pesato l’illusione che dovevamo risparmiare 13 miliardi e i problemi che
ha causato e sta causando una riforma che in questi anni è stata una rincorsa. Io credo che a questo punto vada aperto un confronto ma non in tempi biblici e per fortuna c’è un governo molto in grado e capace di annunciare riforme e di farle.

Credo che questa possa essere un’occasione per dire una parola su questo grande tema e non affrontarlo a spot, una volta sul lavoro, una volta sulla formazione, questa volta sulla sanità. Quello di cui abbiamo bisogno è una grande riforma, anche perché viste le compatibilità finanziarie è evidente che c’è un grande problema di sostenibilità delle politiche che oggi le Regioni fanno. E lo dico da presidente di una Regione che l’Agenas ha definito una delle pochissime virtuose italiane perché abbiamo abbassato la spesa sanitaria.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica