22 luglio 2015 Forlanini: al via lavori di pulizia e riqualificazione In queste settimane qualcuno descriveva tutto questo semplicemente come la chiusura di un ospedale, in realtà stiamo ponendo fine alla vergogna di avere nella Capitale un buco nero di rifiuti e illegalità in cui si continuava a fare sanità. Una volta ultimati i lavori di pulizia e riqualificazione la Regione farà partire un bando per restituire un ruolo a questa immensa struttura

Sono partiti ufficialmente i lavori di pulizia e riqualificazione del Forlanini, lo storico ospedale di Roma abbandonato per anni al degrado e alla più totale incuria. L’intervento riguarda l’intera area, circa 150mila mq. In queste settimane qualcuno descriveva tutto questo semplicemente come la chiusura di un ospedale, in realtà stiamo ponendo fine alla vergogna di avere nella Capitale un buco nero di rifiuti e illegalità in cui si continuava a fare sanità.

Il primo passaggio è la pulizia e la bonifica. Solo nella palazzina che abbiamo visitato oggi sono già state portate via 7 tonnellate di rifiuti, e entro settembre dovrebbero iniziare i lavori di ristrutturazione. Dopo dieci anni le stime parlano di oltre duemila quintali di rifiuti in questa struttura, tra cui 1200 quintali di residui ingombranti, 450 quintali di apparecchiature fuori uso e 400 quintali di apparecchiature contenenti materiali pericolosi, oltre a 15 mila chili di rifiuti urbani ingombranti.

La prossima fase è la riqualificazione. Una volta ultimati i lavori di pulizia e riqualificazione faremo partire un bando per restituire un ruolo a questa immensa struttura, con un’importante opera di riqualificazione. L’obiettivo è trasformarla in un punto di riferimento per le start up e per chi opera nel mondo del sociale, della cultura e dell’innovazione.

Un accordo con le Forze dell’Ordine. Abbiamo dato la disponibilità a sottoscrivere un accordo per il trasferimento della caserma dei Carabinieri di Monteverde all’interno del complesso. Lo stesso procedimento è in corso con la Questura di Roma per il trasferimento di un Commissariato della Polizia di Stato. Nelle palazzine non monumentali saranno inoltre trasferiti alcuni uffici regionali. Tutto questo comporterà un risparmio in termine di fitti passivi di 4 milioni di euro l’anno.

Da ieri è stato completato con lo spostamento al San Camillo dell’Ucri, l’ Unità di Cure residenziali intensive, insieme al trasferimento degli ultimi posti letto attivi nella struttura ospedaliera. All’Ospedale Spallanzani sono stati trasferiti i reparti di Chirurgia toracica, di terapia intensiva, di endoscopia toracica e di terapia del dolore. Ad agosto verrà aperta un’Arena per il cinema grazie a una collaborazione tra la Regione Lazio e la Fondazione Musica per Roma.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet