20 ottobre 2011 Riscaldare le scuole risparmiando energia e denaro Usando l'innovazione è possibile migliorare anche un servizio tradizionale come il riscaldamento delle scuole, spendendo meno e tutelando l'ambiente

Fino ad oggi i bandi per il riscaldamento delle scuole si facevano “a consuntivo”: dimmi quanto hai speso per il gasolio e io ti rimborso.

In questo modo le aziende vincitrici degli appalti non avevano convenienza a risparmiare.

La Provincia di Roma ha ribaltato il meccanismo; a noi interessa che le scuole siano calde, che abbiano cioè una certa temperatura minima garantita e paghiamo per quello.

In questo modo le aziende sono incentivate a utilizzare meno combustibile, e quindi a trovare modi più efficienti, per esempio coibentando le scuole per evitare che il calore si disperda.

Il nuovo bando permetterà un risparmio di 5 milioni di euro, che saranno reinvestiti sull’innovazione energetica.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
parajumpers outlet