27 ottobre 2015 Più risorse per favorire il recupero delle persone tossicodipendenti Grazie alla collaborazione con Acta, l’Associazione di Comunità Terapeutiche Accreditate del Lazio, siamo riusciti dopo 14 anni ad aumentare del 50% le rette, cioè i contributi per ciascuno degli assistiti in queste strutture

Una giornata storica per le comunità terapeutiche per tossicodipendenti. Finalmente possiamo dare una risposta concreata alle esigenze di oltre 745 persone assistite nelle comunità terapeutiche e delle loro famiglie.  Grazie alla collaborazione con Acta, l’Associazione di Comunità Terapeutiche Accreditate del Lazio, siamo riusciti dopo 14 anni ad aumentare le rette, cioè i contributi per ciascuno degli assistiti in queste strutture: si tratta di contributi che erano fermi dal 2001 ed erano ben al di sotto di quelle delle altre regioni italiane.

I contributi aumentano del 50%. In particolare, per  l’assistenza terapeutico riabilitativa residenziale si passa da 38 a 65 euro, per la semi residenziale da 24 a 41, per l’assistenza sanitaria pedagogica da 32 a 58 e da 18 a 38 per l’assistenza sanitaria pedagogico riabilitativa semi residenziale. Tra le altre cose aumenteranno anche le tariffe per la presa in carico di tossicodipendenti e di coloro che hanno più bisogno.

Una risposta all’appello delle comunità terapeutiche. Nel 2014 la Regione ha impiegato risorse pari a 75,3 milioni di euro, la stessa cifra è prevista anche per il 2015 per l’intero settore delle dipendenze. L’intero sistema è stato riorganizzato definendo l’attuale tipologia d’offerta attraverso tre tipologie di servizi:

I servizi privati accreditati, per garantire a chi vuole uscire dalla dipendenza una rete di strutture organizzate e capaci.

I servizi pubblici, perché abbiamo provveduto ad aumentare l’offerta di servizi pubblici sul territorio valorizzando l’esperienza professionale soprattutto nel campo dei servizi specialistici e di riduzione del danno.

I progetti: la Regione ha finanziato progetti attraverso bandi pubblici in grado di offrire prestazioni sempre più specifiche. Attualmente sono attivi 45 progetti con 350 operatori.

Malgrado le crisi di bilancio abbiamo trovato le risorse economiche per essere vicini a chi ha più  bisogno in questo momento e per noi questo è anche un buon viatico rispetto al Giubileo della Misericordia che si apre
e che deve essere vissuto anche con comportamenti coerenti di coloro che gestiscono la cosa pubblica. Sono contento di averlo potuto fare anche per questo motivo.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica