24 maggio 2011 Salvare Roma dalle mafie

“L’allarme lanciato dal sostituto procuratore nazionale antimafia Diana De Martino ci preoccupa seriamente e non può essere sottovalutato dalle istituzioni. Il quadro tracciato disegna una Roma dove proliferano interessi economici altissimi, terreno sempre più fertile per la criminalità organizzata e per l’ arrivo sul territorio di capitali illeciti da ogni parte del paese e del mondo. Non possiamo accettare che la nostra città si trasformi nella capitale delle mafie, ma è necessario fare un fronte comune tra tutte le istituzioni che operano nel Lazio e alzare un vero e proprio muro contro le infiltrazioni camorristiche e della ndrangheta”.

“L’evoluzione da parte delle organizzazioni criminali è il segnale più allarmante contro il quale abbiamo il dovere di reagire mettendo in campo una rete di contrasto e di controllo che cominci proprio dalle amministrazioni pubbliche. Una strategia comune e il lavoro sul campo da parte delle Forze dell’Ordine e della Magistratura porterà senza dubbio a vincere questa battaglia di legalità di democrazia e civiltà”.

Nicola sostiene quindi che “è per questa ragione che la Provincia di Roma, grazie a un percorso di stretta collaborazione avviato nei mesi scorsi con la Prefettura di Roma, darà vita entro il mese di giugno alla Stazione Unica Appaltante, importante strumento che avrà il compito di svolgere un’attività di preparazione, indizione e aggiudicazione delle gare concernenti lavori e opere pubbliche nonché acquisizione di beni e servizi da parte delle amministrazioni pubbliche operanti sul territorio della provincia. Questa struttura, che lavorerà in coordinamento con la Prefettura, sarà messa a disposizione di tutti gli enti locali che operano sul territorio provinciale, in primo luogo dei Comuni e sarà un importante strumento per prevenire le infiltrazioni della criminalità organizzata e delle mafie in un settore delicatissimo come quello degli appalti pubblici”.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
parajumpers outlet