15 gennaio 2014 San Camillo, no alle strumentalizzazioni. Tuteliamo malati e chi lavora con abnegazione Sulla vicenda dei malati al Pronto Soccorso curati con i materassi per terra, c’è il forte sospetto di una strumentalizzazione con foto preparate ad arte. Se ci fossero estremi di reati, invieremo tutto alla Procura della Repubblica

Al San Camillo, sulla vicenda dei malati al Pronto Soccorso curati con i materassi per terra, c’è il forte sospetto di una strumentalizzazione con foto preparate ad arte.

Per questo motivo, abbiamo richiesto al Direttore generale una relazione dettagliata sul caso. Vogliamo sapere:

  • chi ha autorizzato eventuali ricoveri a terra e la linea di gestione attuale del Pronto soccorso
  • quanti posti letto errano occupati ieri e se vi fossero alcuni disponibili
  • se i dati di accesso al Pronto soccorso di ieri fossero confermati, non si segnalerebbero particolari condizioni di emergenza
  • se tutte le direttive emanate dalla Regione sono state messe in atto e se è stato attivato l’utilizzo delle deroghe, visto che al San Camillo è stata autorizzata l’assunzione di quattro nuovi medici proprio per il Pronto Soccorso.

Al San Camillo, come negli altri ospedali, va tutelata innanzitutto la dignità del malato.

Dopo la relazione del Direttore generale, se ci fossero estremi di reati, invieremo tutto alla Procura della Repubblica anche per tutelare chi ogni giorno lavora con abnegazione.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica