23 gennaio 2013 Sanità: se si continua a tagliare e poi la gente muore andiamo contro la Costituzione Nella sanità del Lazio hanno fatto solo tagli per far quadrare i conti, noi invece vogliamo usare l’innovazione per risparmiare risorse e migliorare i servizi

Oggi abbiamo incontrato i lavoratori, i medici e i rappresentanti del sindacato dell’Ifo di Roma, che comprende l’istituto nazionale tumori Regina Elena e l’istituto dermatologico San Gallicano.

E’ stato un incontro molto importante, perché ci permettono di incontrare e di condividere idee e progetti insieme alle persone con cui vogliamo costruire il programma per cambiare la Regione e portare un’assistenza sanitaria efficiente e vicina alle persone.

L’Ifo è una struttura di eccellenza e noi vogliamo accendere i riflettori sulla buona sanità perché ci aiuta a capire qual è il problema nel Lazio, dove le realtà che funzionano non sono state valorizzate abbastanza, al contrario di quello che avviene in altre Regioni, come la Lombardia, l’Emilia Romagna o la Toscana.

Nella sanità del Lazio hanno fatto solo tagli per far quadrare i conti, noi invece vogliamo usare l’innovazione per risparmiare risorse e migliorare i servizi.

La grande scommessa è creare una sanità che costa meno, con ‘Case della Salute’, centri dove le persone possono andare per i bisogni più quotidiani. In questo modo si alleggerisce il peso sugli ospedali, che possono concentrarsi sui casi più gravi.

Se continuiamo a tagliare e poi la gente muore, andiamo contro un principio fissato dalla Costituzione.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet