12 settembre 2014 Sapere i sapori: educhiamo i bambini ad un’alimentazione corretta, scopri tutti i nostri progetti Con questa iniziativa non ci limitiamo a consegnare opuscoli preconfezionati ma mettiamo a disposizione risorse e pubblichiamo dei bandi. Vogliamo ascoltare le associazioni, le scuole, i professori, i bambini e la loro creatività. La scuola che abbiamo in mente è questa: non insegna solo le nozioni ma aiuta a vivere

La scuola è il luogo della formazione dei bambini e per questo può e deve diventare anche il luogo dove si impara quanto si deve mangiare e quali sono i cibi che si producono nel nostro territorio.

Con ‘Sapere i sapori’ abbiamo deciso di fare la nostra parte in modo concreto. L’idea di scuola che abbiamo in mente è proprio questa: una scuola che oltre alle nozioni insegna anche a vivere.

Sosteniamo l’educazione alimentare nelle scuole. Con questa iniziativa non ci limitiamo a consegnare opuscoli preconfezionati ma mettiamo a disposizione risorse e pubblichiamo dei bandi. Vogliamo ascoltare le associazioni, le scuole, i professori, i bambini e la loro creatività. Non lo facciamo da soli ma anche con il sostegno di diverse organizzazioni, come FAO, WFP e IFAD.

Ecco i diversi progetti che sosteniamo: dall’alimentazione ai prodotti tipici, dal biologico all’educazione al consumo e alla sicurezza e all’igiene in campo alimentare. E poi attività di sensibilizzazione al consumo responsabile di vino e birra, solo per citarne alcuni. Tra gli altri sono previsti anche progetti sull’acqua, la biodiversità, la filiera alimentare e la stagionalità degli alimenti. Inoltre le scuole potranno organizzare visite guidate esterne in fattorie didattiche o in aziende di trasformazione, e realizzare anche degli orti scolastici.

Per le scuole
abbiamo messo a disposizione 350 mila euro. Di questa risorse,  metà andranno al Comune di Roma e metà alle altre province, in proporzione alla popolazione. Le scuole interessate sono quelle primarie e secondarie e il primo biennio delle scuole superiori.

Per gli altri enti, invece, i fondi ammontano a 100 mila euro. In questo caso i beneficiari sono associazioni, enti, organizzazioni di categoria, istituti di natura pubblica e/o privata, le cui attività sono pertinenti l’educazione alimentare, l’agricoltura, la biodiversità, la gestione degli agro ecosistemi e dei servizi ai territori rurali. Altri 50mila euro, invece, li destiniamo ad attività di promozione dei progetti migliori. In tutto abbiamo stanziato 500mila euro.

Lunedì scriverò a tutti i dirigenti scolastici e ai sindaci del Lazio per segnalare questa opportunità “Per noi Sapere i Sapori è un progetto strategico con una doppia finalità: educare i bambini ad un’alimentazione corretta e far conoscere loro le tipicità del Lazio. Il tema dell’Expo 2015 è la qualità del cibo e con questo progetto ci inseriamo anche in questa scia. Dobbiamo essere più sistema, e questo è un modo di esserlo.

Qui trovi maggiori informazioni per partecipare.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet