27 ottobre 2010 Nasce la Scuola d’Arte Cinematografica della Provincia dedicata a Gian Maria Volonté Prenderanno il via a ottobre del prossimo anno i corsi della Scuola d'Arte Cinematografica 'Gian Maria Volonté’ dedicata alla formazione delle professioni e alle nuove tecnologie del cinema e dell'audiovisivo in via Greve (zona Magliana), in una struttura della Provincia di Roma.

La struttura si estende per oltre 1.200 metri quadrati ed è dotata di 5 aule didattiche (con collegamento a internet e tecnologie video proiezione e impianto audio), una biblioteca-videoteca con 16 postazioni per la consultazione di libri e film, uno spazio per seminari, convegni e iniziative. Ci saranno inoltre una sala mix, un laboratorio di scenografia e costumi, una sala trucco, una sala recitazione e teatro di posa, uno spazio all’aperto con almeno 60 posti per proiezioni e sistema ripresa audio-video.

Grazie a un accordo con Cinecittà Luce, la scuola avrà uno spazio di ulteriori 250 metri quadrati a Cinecittà che verranno utilizzati per postazioni informative, spazi formativi e laboratori dedicati alla post-produzione. Nella scuola, che sarà gratuita, ci sarà posto per 50 studenti, scelti tra diplomati e laureati tra i 18 e i 28 anni di età, italiani e stranieri residenti nella provincia di Roma. Per accedervi bisognerà partecipare a un bando pubblico biennale.

Con questa iniziativa investiamo sulla cultura, uno dei possibili pilastri per riaccendere i motori dell’Italia. – ha detto Nicola – A Roma il cinema è uno dei comparti industriali più importanti, come era la Fiat per Torino. Dobbiamo guardare a questa opportunità con amore, curandola. Soprattutto in questo modo offriamo ai giovani uno spazio che apra le porte di un mondo a cui non tutti oggi possono accedere. Noi vorremmo dare un segnale in controtendenza: la cultura non è un costo ma un investimento. Investire sui talenti giovani è un investimento sul futuro del paese”.

La definizione dell’ albo dei docenti è prevista per aprile del prossimo anno. Oltre alle normali discipline (come regia, sceneggiatura, fotografia, montaggio) sarà dato risalto alle nuove figure professionali come animatore digitale e computer grafico 2D e 3D.

“Voglio sottolineare la rarità di questo evento, è un’iniziativa rivoluzionaria, in controtendenza. E’ opera di pazzi, come un po’ lo è il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti”. Il regista Ettore Scola ha commentato così questo progetto. “A livello nazionale – ha aggiunto Scola – la cultura viene contrastata, sul piano regionale non si apprezzano segni di vita, mentre su quello comunale si ha l’ intenzione di vendere la Casa del cinema a sette soci. Non abbiamo spiragli da nessuna parte, se non questa rivoluzione”.

Oltre a Scola, diversi protagonisti del settore hanno espresso il loro apprezzamento per l’ iniziativa: il presidente del Festival del cinema di Roma, Gian Luigi Rondi, è soddisfatto di “iniziare la Festa con questa manifestazione, dedicata a coloro che il cinema lo fanno e lo costruiscono, a tutti quegli artigiani che non hanno mai avuto una vera e propria scuola”.

Valerio Mastandrea, tra i promotori del progetto insieme al regista Daniele Vicari, con ironia ha fatto notare che “a me una scuola del genere sarebbe servita. Questa iniziativa è un’anomalia di un gruppo di persone che fa questo mestiere con passione. Voglio tranquillizzare tutti: non insegnerò e non riceverò compensi- ha detto con un battuta- questi andranno agli insegnanti”.

Elio Germano ha spiegato poi che a struttura potrà offrire un tipo formazione finora riservata in gran parte alle scuole private: “Anche io ho fatto una scuola privata, di teatro per altro. In questo settore, troppo spesso si arriva per nepotismo o vie clientelari. Con questa rivoluzione si potrà arrivare senza dover ringraziare dei protettori in alto”.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica