1 ottobre 2012 Shlomo Venezia ci ha lasciato, ora siamo noi a dover tramandare la Memoria Fu deportato con la sua famiglia ad Aushwitz e ha raccontato l’orrore della Shoah a tantissime persone, soprattutto ai giovani. Ci mancherà tanto. Ora abbiamo il compito di tramandare la Memoria e passarla a chi verrà dopo di noi

Fu deportato ad Aushwitz con tutta la sua famiglia, ma fu l’unico a uscirne vivo. Ha raccontato a migliaia di persone, soprattutto ai giovani, la sua testimonianza e l’orrore della Shoah.

Questa notte Shlomo Venezia ci ha lasciato.

Ho avuto la grande fortuna di conoscerlo e di ascoltare la sua testimonianza, insieme a centinaia di ragazze e ragazzi che hanno partecipato ai viaggi della Memoria che abbiamo organizzato in questi anni.

Fra i pochissimi superstiti al mondo delle squadre speciali addette alle camere a gas, ha ritrovato in se stesso la voce per trasformare in racconto e in memoria la ferita che aveva dentro, trasmettendo a chi lo ascoltava la straordinaria volontà di non arrendersi, riaffermare i valori della vita e di sconfiggere, con la forza della testimonianza, l’oltraggio della morte e della violenza.

E’ difficile oggi, ed è sempre stato difficile, trovare le parole per ringraziare Shlomo per tutto quello che ci ha dato e ci ha insegnato, ed è difficile, forse impossibile, comprendere fino in fondo la sua sofferenza, il suo coraggio, la sua generosità.

Ci mancherà tanto, la sue parole restano nel cuore e nella testa. Ora il nostro compito è ancora più impegnativo perché siamo noi a dover tramandare la Memoria e passarla a chi verrà dopo di noi.

Ci proveremo, glielo dobbiamo, combattendo in ogni luogo la cultura dell’ intolleranza e della sopraffazione dell’uomo sull’uomo.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica