2 febbraio 2016 Revisione della spesa: nel Lazio quasi 800 milioni di risparmi Più servizi e meno costi: è questo il modello che abbiamo introdotto nella nostra Regione quando siamo arrivati. I risultati si vedono, le nostre politiche hanno prodotto risparmi per quasi 800 milioni. Siamo intervenuti in tanti modi. Un esempio? La centrale unica degli acquisti per le forniture in sanità

di Daniele Autieri, La Repubblica, 2 febbraio 2016

La razionalizzazione amministrativa delle gare affidate dalla Regione Lazio, iniziata nel secondo semestre del 2013, funziona: da allora a oggi ha portato in dote un risparmio di 785,2 milioni. Il dato è inserito nel report della Direzione regionale acquisti, inviato al presidente Nicola Zingaretti. Vi sono indicati i risultati delle politiche di spesa sostenute negli ultimi anni dalla Regione, soprattutto sulla sanità. Non a caso dalla centralizzazione delle gare indette dal Servizio sanitario regionale arrivano i risparmi più consistenti (678,2 milioni). Segue una fitta serie di altre voci minori.

L’azione amministrativa nasce da un indirizzo politico che esordì nella sanità laziale nel 2008 con l’istituzione della Centrale acquisti, poi rilanciato dal 2013 in poi con iniziative quali il protocollo di vigilanza collaborativa firmato il 12 febbraio 2015 con l’Anac . «Realizzare la Centrale unica per gli acquisti – dice Zingaretti – ha permesso un risparmio macroscopico. Abbiamo disboscato decine di centri di spesa diffusi e incontrollati nella Regione. Così oggi offriamo migliori servizi e meno costi. Da Cenerentola d’Italia ora siamo un esempio». L’attività ispettiva interviene su ogni gara indetta dalle aziende sanitarie regionali: una prassi, allargata recentemente a tutti gli appalti della Regione, che ha permesso all’amministrazione di intervenire con le forbid su voci di spesa molto onerose.

Nel 2013 su un costo di 1,2 miliardi per la fornitura di medicinali si risparmiarono 195 milioni. L’anno successivo per la stessa voce, i risparmi sono stati di altri 35 milioni. I tagli toccano anche le uscite minori: per la gara del maggio 2015 per l’acquisto di guanti ospedalieri, rispetto a una base d’asta di 19 milioni, il 10% è stato risparmiato. La direzione centrale acquisti della Regione dal 2013 a oggi ha analizzato 3.416 richieste di autorizzazione di spesa, controllando l’equilibrio dei costi e verificandone la coerenza con i principi Consip.

 


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica