7 aprile 2016 Aiutiamo gli studenti a realizzare le loro idee: investiamo sul talento dei giovani Una due giorni dedicata alle idee e ai progetti che gli studenti delle scuole superiori del Lazio hanno realizzato negli Spazi Attivo di Ferentino, Latina, Rieti, Roma Casilina e Viterbo. Un modo per dare opportunità a tutti, non solo a chi ha più possibilità o vive in una grande città: per questo abbiamo sostenuto un progetto come Startupper School Academy

Per noi la scuola non è soltanto il luogo in cui si imparano  le nozioni: la vera rivoluzione è quella di unire alla necessità di studiare anche le prime indicazioni per aprire un’attività  imprenditoriale e farsi strada nel mondo: è un modo per dare opportunità a tutti, non solo a chi ha più possibilità o vive in una grande città: per questo abbiamo sostenuto un progetto come Startupper School Academy.

Una due giorni dedicata alle idee e ai progetti che gli studenti delle scuole superiori del Lazio hanno realizzato negli Spazi Attivo di Ferentino, Latina, Rieti, Roma Casilina e Viterbo. Il progetto rientra nel programma Startupper School Academy che abbiamo sostenuto con l’obiettivo di stimolare la propensione al fare impresa e accrescere la conoscenza in tema di imprenditorialità da parte degli studenti. Il risultato è stato eccezionale: sono venute fuori delle idee geniali e non è detto che tra di loro non ci sia un futuro capo di una multinazionale che grazie alle idee avute qui aiuti tutti a vivere meglio.

Oggi la finale regionale tra i 5 progetti migliori. I team che si sono qualificati, 1 per provincia, tranne Roma dove ci sono stati 3 vincitori ex-aequo, presenteranno il proprio progetto, il migliore dei quali verrà selezionato da una giuria. Ecco i titoli dei progetti dei diversi istituti:

Local Buddy, Liceo Scientifico “Righi”, Roma;
Re-Born, Liceo Ginnasio “Manara”, Roma;
Eutopia, IIS “Confalonieri – De Chirico”, Roma;
Digital System Recognition, IIS “C. e N. Rosselli”, Aprilia;
Watering device, IIS “A. Volta”, Frosinone;
Etruscan Tatoos, IIS “V. Cardarelli”, Tarquinia;
Hide and Seek, Istituto Magistrale “E. Principessa di Napoli”, Rieti.

In palio ci sono 2.000 euro per il team e 1.000 euro per l’istituto di provenienza.

Premiamo le buone idee. Lo facciamo in tanti modi, anche con il premio Lazio innovatore, una competizione dedicata alle startup e alle imprese del nostro territorio, per sostenere le realtà innovative che presentano un alto potenziale di crescita per qualità e competenza. Il concorso è aperto fino alle ore 18.00 del 22 di aprile. è previsto un montepremi di 70 mila euro, suddiviso in quattro categorie: best startup; best pmi; best social innovation project; best startup incubata in uno spazio attivo.

Investiamo sui talenti per far ripartire il Lazio e l’Italia: tutto questo fa parte di una strategia più grande. Un piano di sviluppo che fino a oggi ha permesso di sostenere oltre 300 startup. La nuova programmazione 2014-2020, tra l’altro, prevede 100 milioni di euro (90,4 milioni di euro dal Por Fesr e 10 milioni del bilancio regionale). Il lazio è diventata una terra fertile per far nascere nuove opportunità, talenti.

 

 


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica