28 novembre 2011 Stazione Tiburtina: un grande segno di riformismo romano La nuova Stazione Tiburtina non è solo una stazione in più, ma una grande opera che cambia il volto di Roma e riqualifica un’area strategica, quella della Tiburtina

“La nuova Stazione Tiburtina – ha detto Nicola – è un ponte che può ricucire e che può valorizzare un’importante area di Roma. E’ anche il segno della forza di ciò che è stato il riformismo romano, che ha prodotto risultati straordinari come modernizzazione ed attenzione ai cittadini”.

“E’ un’opera importante per l’Italia – ha sottolineato – perché dimostra che le cose si possono fare, bene, in fretta e in maniera trasparente, e perché l’alta velocità dà competitività al Paese. E’ un motore importante per Roma non solo perché è una moderna infrastruttura, ma anche – ha detto – perché con grande intelligenza la si è pensata come l’innovazione urbanistica di un quadrante strategico, quello della Tiburtina. Non è dunque una stazione in più ma un intervento urbanistico che può cambiare il volto di metà Roma. Ora – ha concluso Nicola – è molto importante darle il significato originario per cui era stato progettato, cioè riqualificare tutta la zona”.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet