16 novembre 2012 Stormfront chiude, dal Parlamento serve una legge contro l’intolleranza Finalmente un segnale chiaro a chi all'odio razziale e al neonazismo, per di più nascondendosi vigliaccamente dietro un sito internet

La magistratura e le forze dell’ordine chiudono il sito antisemita ‘Stormfront’ e arrestano 4 persone.

In questo modo si lancia un segnale chiaro e inequivocabile a chi inneggia all’odio razziale e al neonazismo, ideologie che non hanno ragione di esistere.

Persone che operano per diffondere sentimenti di odio, violenza e intolleranza per di più nascondendosi vigliaccamente dietro il web. A tutti coloro che sono stati vittime di offese o minacce da parte di questa squallida gente va la mia solidarietà più profonda e sincera.

Serve una vera e propria rivoluzione culturale, rendendo inattaccabili prima di tutto i nostri comportamenti e offrendo ai più giovani un valido esempio da seguire, solo così toglieremo ogni credibilità a questi individui.

Mi auguro che anche il Parlamento faccia la sua parte e al più presto approvi una legge per punire in modo severo i responsabili di gesti di intolleranza razziale.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
parajumpers outlet