6 settembre 2013 Sviluppo e lavoro. Quello che abbiamo fatto e quello che stiamo facendo Noi non dobbiamo aspettare la ripresa, ma creare insieme le condizioni per voltare pagina. Come?

DEBITI AZZERATI
I debiti complessivi della Regione sono pari a 12 miliardi di euro. Siamo stati i primi in Italia a firmare il contratto con il governo per il pagamento alle imprese incassando 5,3 miliardi. Non solo. Adesso c’è la possibilità di aggiungerne altri 3 miliardi entro febbraio del 2014 e di mettere a pagamento 8,3 miliardi.

Il Lazio ha altri 10 miliardi di debito su cui paga un mutuo da 900 milioni di euro l’anno. Si farà un accordo con l’Abi per cercare di diminuire questa rata.

Più investimenti e liquidità. Stiamo trasformando la ‘Bic – Banca Impresa Lazio’ in un intermediatore finanziario per facilitare l’accesso al credito per le imprese.

FONDI DALL’EUROPA
Abbiamo sbloccato 347 milioni di euro di risorse dall’Europa. Vogliamo creare lavoro vero e sostenere la ripresa degli investimenti puntando sull’innovazione e sulle start up.

Creata una cabina di regia per la gestione della nuova programmazione europea. Quando siamo arrivati alla Regione molte risorse erano state bloccate per problemi burocratici.

ELIMINARE GLI SPRECHI
Stiamo riorganizzando la macchina amministrativa, c’erano troppi uffici per prendere anche una sola decisione.

Da venti direzioni regionali si è passati a dodici nella struttura di comando e si è rilanciata la centrale unica degli acquisti.

Con questi provvedimenti si risparmieranno 230 milioni di euro in tre anni e mezzo.

SEMPLIFICARE LA VITA DELLE PERSONE
Vogliamo ridurre la burocrazia della vita dei cittadini e delle imprese, per questo abbiamo già tagliato 400 leggi inutili.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica