5 marzo 2015 Sosteniamo le imprese, il commercio e le attività economiche su strada Il commercio e le attività economiche su strada rappresentano il 9,1% del valore aggiunto regionale, a luglio abbiamo approvato una norma per sostenere questa realtà e mettere in rete i negozi, le botteghe artigiane, i cinema e i teatri, le attività turistiche e di servizi presenti in una strada o in una piazza delle nostre città

‘A luci spente le città muoiono’: il commercio e le attività economiche su strada rappresentano il 9,1% del valore aggiunto regionale, una straordinaria ricchezza, un ruolo insostituibile, e anche un presidio concreto che rende le nostre città un luogo vivo e dotato di un’anima.

Una norma per rilanciare le reti d’impresa. L’abbiamo approvata a luglio e riguarda le reti d’impresa del commercio e delle attività economiche su strada. Perché questa norma è importante? Perché ci consente di mettere in rete i negozi, le botteghe artigiane, i cinema e i teatri, le attività turistiche e di servizi presenti in una strada o in una piazza delle nostre città.

Offriamo più servizi ai cittadini, rafforziamo le attività economiche di vicinato e favoriamo la loro partecipazione attiva alla manutenzione, al decoro e alla sicurezza dei nostri quartieri. Per avviare queste reti siamo pronti a investire 15 milioni di euro. Ma non solo, perché grazie a questa norma i Comuni potranno scomputare una parte delle tasse e dei tributi locali pagati dai commercianti per continuare ad alimentare i programmi presentati dai consorzi delle attività economiche su strada, proprio per favorire la qualità della vita delle nostre città.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet