24 settembre 2013 Telecom e Alitalia cambiano assetto azionario. Noi vigileremo sulle conseguenze per i lavoratori I numeri freddi dei cambi azionari non possono mettere in secondo piano le sorti di migliaia di lavoratori e delle loro famiglie

Dietro ai numeri freddi degli scambi azionari e dietro alle integrazioni tra aziende ci sono persone in carne ed ossa, lavoratori e competenze che hanno contribuito alla crescita economica del nostro Paese.

Non dobbiamo mai dimenticarlo.

Questo vale a maggior ragione per aziende strategiche come Telecom e Alitalia. Il cambiamento dei loro assetti societari potrebbe avere conseguenze preoccupanti sull’occupazione, soprattutto a Roma dove vivono migliaia di persone delle due aziende e del loro indotto.

Come Regione ci attiveremo per monitorare e vigilare sui processi di ristrutturazione in atto in Telecom e Alitalia. Vogliamo scongiurare il peggio per migliaia di famiglie che non possono essere messe in secondo piano rispetto alle logiche finanziarie ed azionarie di grandi gruppi industriali, in assenza di politiche pubbliche che dovrebbero governare questi processi.

Ai lavoratori e agli utenti di Telecom e Alitalia si devono offrire garanzie concrete che non possono trovare risposta solamente nella difesa dell’italianità delle aziende.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica