6 dicembre 2016 Portiamo la telemedicina in tutto il Lazio, interventi rapidi in casi di emergenza Con l’arrivo di 86 nuove ambulanze, abbiamo deciso di estendere il servizio all’intera regione: dal 19 dicembre, sarà disponibile anche a Roma, a Rieti e a Frosinone. Questa azione fa parte di una vera e propria rivoluzione per il sistema dell’emergenza del Lazio, che era uno di quelli più in sofferenza e che, passo dopo passo, sta cambiando volto

Oggi abbiamo la conferma che la sanità del Lazio può diventare un grande laboratorio di innovazione se si esce dalla logica dei tagli e delle chiusure. È il momento di dare risposte concrete ai cittadini, di alleggerire la pressione su di loro e mostrare il lato migliore dello stato, che cambia e investe per elevare la qualità della vita delle persone.

Miglioriamo la sanità con la telemedicina, un grande passo avanti per il Lazio. Il servizio di telemedicina sulle ambulanze rappresenta un’innovazione possibile grazie alla sinergia tra Regione Lazio, Ares 118 e le unità operative complesse di cardiologia delle strutture ospedaliere regionali. Attraverso il sistema Telemed, la cui sperimentazione è partita a Viterbo e a Latina, siamo riusciti ad intervenire su oltre 4 mila persone colpite da infarto. per tanti di loro, il tempo recuperato è stato un vero e proprio salvavita.

Interventi più veloci e tempestivi in caso di infarto. Estendiamo il servizio a tutto il Lazio: grazie a questa strumentazione si recuperano minuti preziosissimi per i pazienti evitando il transito nel Pronto Soccorso, e attraverso l’arrivo diretto nelle emodinamiche, tutto questo può anche rappresentare una discriminante tra la vita e la morte. Per questo, in coincidenza con l’arrivo di 86 nuove ambulanze, abbiamo deciso di estendere il servizio all’intera regione: dal 19 dicembre, sarà disponibile  anche a Roma, a Rieti e a Frosinone.

Nel Lazio cala la mortalità dopo gli infarti: aumentano gli interventi di angioplastica coronarica entro 90 minuti dall’accesso nelle strutture e calano i decessi a 30 giorni dal ricovero per infarto, che sono passati dal 9.8% del 2012 al 7.7% del primo semestre del 2016.

La rete delle emergenze del lazio sempre più forte. Questa azione fa parte di una vera e propria rivoluzione per il sistema dell’emergenza del Lazio, che era uno di quelli più in sofferenza e che, passo dopo passo, sta cambiando volto:  sappiamo che c’è ancora tantissimo da fare, e per questo ci siamo dati con i nuovi piani operativi obiettivi ambiziosi e una programmazione rigorosa. pezzo dopo l’altro, nel Lazio le cose stanno cambiando.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica