9 dicembre 2013 Pronto soccorso: il nostro piano per ridurre i tempi di attesa Evitare sovraffollamenti e disfunzioni all’interno dei pronto soccorso e diminuire i tempi d’attesa dei pazienti: entro il 31 gli ospedali dotati di pronto soccorso dovranno applicare le nostre nuove misure. Vogliamo garantire a tutti una sanità che funzioni meglio

Nei primi sei mesi del 2013 gli accessi ai pronto soccorso del Lazio sono stati quasi un milione. Di questi, il 75%, sono stati classificati con codici bianchi o verdi: in questi  casi i pazienti si trovano in condizioni non gravi, con patologie che potrebbero essere trattate in ambulatorio o nello studio del medico di famiglia.

Abbiamo deciso di intervenire per evitare sovraffollamenti delle strutture e diminuire i tempi d’attesa dei pazienti. Per questo vogliamo favorire un’ulteriore diminuzione degli accessi ai pronto soccorso, che sono ancora tanti ma sono già inferiori  rispetto al 2012.

Cosa prevedono i nuovi provvedimenti?

La semplificazione dei processi di ricovero e di dimissione, anche attraverso la realizzazione di una stanza di attesa per i pazienti che stanno per essere dimessi.

Posti letto di riserva. Ogni struttura definirà la quantità di posti necessari in caso di emergenza  e prenderà accordi con le case di cura.

Sotto controllo i tempi delle degenze.  I  monitoraggi  riguarderanno in particolare le degenze preoperatorie.

Un’area dedicata ai pazienti in attesa di posto letto.  Saranno create per evitare che i pazienti aspettino in corridoio o in aree poco confortevoli.

Un sistema di allarme contro il sovraffollamento. Entrerà in funzione se il numero dei pazienti in attesa di ricovero supera del 10% quello dei presenti nel pronto soccorso. In casi del genere trovare soluzioni sarà compito del direttore sanitario.

Servizi più veloci. 12 ore sarà il tempo massimo per il completamento delle cure e la chiusura delle cartelle cliniche di pronto soccorso.

Servizi più efficienti.  Sarà messo a punto un sistema informativo sull’occupazione dei posti letto.

Pronto soccorso sempre funzionanti al meglio.  Attraverso un protocollo operativo l’ordinaria efficienza dei pronto soccorso sarà garantita anche nei fine settimana e festivi.

Dimissioni dai pronto soccorso in sicurezza.  Verranno attivati percorsi preferenziali per i pazienti che devono effettuare visite specialistiche e esami diagnostici.

È un altro passo per realizzare in tempi certi il nostro nuovo modello di sanità e assicurare a tutte e a tutti una sanità più efficiente.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica