28 ottobre 2016 Torno subito: ecco come combattiamo la fuga dei cervelli Torno subito è il programma della Regione che permette ai giovani di seguire master o svolgere work experience in tutto il mondo, con un solo impegno: tornare nel Lazio per mettere in pratica ciò che hanno appreso. L'iniziativa, avviata nel 2014 e attuata da Laziodisu è giunta al terzo anno e sono già migliaia i giovani che hanno potuto svolgere un’esperienza, in ogni angolo del mondo

di Cecilia Cirinei, La Repubblica, 28 ottobre 2016

A volta i sogni non “son desideri” come canta nella favola Cenerentola, ma possono diventare realtà e far entrare nel mondo del lavoro 4000 giovani che presto diventeranno 8000. Niente parole al vento ma proposte concrete ai ragazzi dai 18 ai 35 anni nel variegato pianeta delle realtà produttive. Il programma della Regione Lazio “Torno subito. Fai viaggiare il tuo futuro” ha concluso ieri il suo primo step da Porta Futuro a Testaccio con i suoi ideatori Nicola Zingaretti e Massimiliano Smeriglio, presidente e vicepresidente della Regione Lazio.

Nelle tre fasi, concluse con le 500 iscrizioni di ieri, sono stati coinvolti 4000 giovani in tre anni. Il traguardo è farli arrivare ad 8000 nei prossimi tre anni. «È una grande scommessa vinta – dice Zingaretti – i giovani se ne vanno dall’Italia se non hanno opportunità ed è ipocrita accorgersi ogni tanto che esiste un problema: da qui nasce “Torno subito”. Sono 8000 i ragazzi che partiranno per fare esperienze professionali per poi tornare e avviarsi al lavoro. Abbiamo inventato nuove politiche per far entrare nel mondo del lavoro persone qualificate. I dati delle prime due edizioni sono straordinari: più del 27% di coloro che hanno partecipato già lavora e altri stanno per trovarlo».

“Torno subito” è il programma della Regione che permette ai giovani di seguire master o svolgere work experience in tutto il mondo, con un solo impegno: tornare nel Lazio per mettere in pratica ciò che hanno appreso. L’iniziativa, avviata nel 2014 e attuata da Laziodisu (ente per il diritti agli studi universitari) è giunta al terzo anno.

Sono stati stanziati 55 milioni di euro delle risorse del Fondo Sociale Europeo; per l’edizione del 2016 sono stati investiti 18,3 milioni di euro che hanno permesso di finanziare i progetti di 2335 ragazzi, questi ultimi si aggiungono ai 450 del 2014 e ai 1141 del 2015 per un totale di quasi 4000 giovani. «”Torno subito” è un’eccellenza della nostra regione -aggiunge Smeriglio – diamo l’opportunità ai giovani di mettere a valore il loro talento. Siamo entrati, con il bando che abbiamo inventato, in un meccanismo rodato, dopo due edizioni un po’ spericolate ora la macchina funziona a pieno regime».

E i giovani partecipanti, a giudicare dai loro visi, sono felici di aver scoperto e aderito al bando. «È stato un passaparola. Me l’ha indicato un amico. Sono contento di averlo fatto – racconta Christian Ferrante, 29 anni di Frosinone – ho fatto un master a Firenze in architettura bioecologica e ora farò una work experience con Enea». Soddisfatta Gloria Pizzonia, laureata in scienze e tecniche psicologiche: «Ho fatto un’esperienza nel reparto di psichiatria dell’istituto San Raffaele a Milano e ora sto facendo un tirocinio al “Terzo centro di psicoterapia” a Roma. Senza il bando non avrei potuto fare nulla”. «Bellissimo – racconta Roberta Romano, laureanda in Scienze politiche e relazioni internazionali alla Sapienza – sono stata a Bruxelles ed ora sto seguendo un tirocinio con l’associazione “Giovani nel mondo”. Già lavoro!». Karim Khachab, laureato in scienze geologiche, ha fatto un master all’università del Mississippi ed ora sarà a La Sapienza, al dipartimento di Scienza della Terra e già partecipa al progetto “RitMare”sui problemi del mare. «È stata un esperienza fantastica che non avrei mai potuto fare, sei mesi in America e poi inserito in “RitMare”. Se non ci fosse stato il bando non avrei fatto nulla».

 

 


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica