18 giugno 2014 A Cassino parte un altro dei 26 nuovi treni per i pendolari È il quarto e ne consegneremo altri 16 entro la fine dell’anno. Diamo una risposta ai 1200 pendolari chi vivono ogni giorno tanti disagi. È un treno moderno e innovativo, sarà operativo dal 19 giugno

Quando siamo arrivati la Regione aveva 450 milioni di euro di debito con Trenitalia, la principale società italiana per la gestione del trasporto ferroviario.

In pochi mesi abbiamo ridotto il debito a 150 milioni di euro  e ci siamo messi al lavoro per migliorare i servizi e assicurare a tutti un trasporto pubblico degno di questo nome.

Un nuovo treno per i pendolari. L’abbiamo consegnato oggi ed è già il nono. È un fatto semplice ma concreto. Viaggerà sulla tratta Roma – Frosinone – Cassino, la FL6, e sarà operativo dal 19 giugno. È una risposta per i 1200 pendolari che viaggiano ogni giorno su questa linea.

Un treno moderno e innovativo. Il nuovo Vivalto ha 700 posti a sedere ed è composto da 6 carrozze, di cui una semipilota. È dotato di climatizzazione, di monitor informativi e per la videosorveglianza, di una zona disabili e di un’area polifunzionale attrezzata anche per le bici.

Treni più puliti grazie alla nuova  Platea di lavaggio, l’area per le pulizie all’interno della stazione di Cassino, in cui lavoreranno 25 persone.  Ogni giorno ci saranno 25 interventi di pulizia all’interno dei treni e ne verranno lavati esternamente almeno tre. Si procederà giornalmente anche alla rimozione dei graffiti. Anche così garantiamo ai pendolari treni più puliti e efficienti.

Servizi  migliori sulla linea Roma – Cassino.  Aumentano sia i collegamenti che la velocità del servizio. Nei giorni scorsi abbiamo avviato una collaborazione con la Regione Molise per rendere più efficiente questa linea. Abbiamo già aggiunto due nuovi treni: il primo parte dal Molise e arriva nel primo pomeriggio a Roma Tiburtina e il secondo parte da Roma e ferma a Cassino. Abbiamo anche messo a disposizione  delle navette per i passeggeri che proseguono per Campobasso. A dicembre, con il cambio di orario, ci saranno altri nuovi collegamenti che saranno pagati sia dalla Regione Lazio che dalla Regione Molise.

26 nuovi treni. Entro la fine del 2014 ne consegneremo altri 16. Nel piano delle Ferrovie i treni per pendolari sono 200: la nostra Regione avrà più del 10%. È stato possibile perché finalmente abbiamo sbloccato il piano per il trasporto pubblico locale, che era a fermo a causa dei mancati pagamenti. Nei mesi scorsi abbiamo siglato un accordo con Trenitalia che modifica la convenzione certificando lo sblocco e la disponibilità di 35 milioni di euro di fondi regionali che consentiranno di completare l’acquisto dei 26 treni.

Non ci fermiamo qui ma andiamo avanti per migliorare i trasporti. Finalmente si comincia a cambiare non con le chiacchiere ma con i fatti. Vogliamo dimostrare che anche gli aspetti più difficili della vita possono avere risposte dalle istituzioni. Le cose stanno cambiando e novità come queste sono risposte a domande precise che vengono dal territorio


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet