3 luglio 2017 Vaccini obbligatori: come fare nel Lazio L’obiettivo è la semplificazione di tutte le procedure che riguardano la vaccinazione obbligatoria, per la popolazione da 0 a 16 anni. L’accordo, a cominciare dalla Asl di Frosinone, verrà esteso in tutto il Lazio e si propone di evitare e prevenire possibili disagi alle famiglie

Vaccini obbligatori, abbiamo fatto un accordo con le Asl per evitare disagi e possibili problemi alle famiglie: la documentazione sull’effettiva esecuzione sarà acquisita attraverso un rapporto diretto fra le Scuole e le Asl: è quanto prevede l’accordo stipulato con l’ Ufficio scolastico regionale. L’obiettivo è la semplificazione delle procedure a seguito dell’adozione del Dl sull’obbligo di vaccinazione per la popolazione da 0 a 16 anni. L’accordo, a cominciare dalla Asl di Frosinone, verrà esteso in tutto il Lazio.

La Asl valuterà la regolarità della situazione vaccinale di ognuno, attiverà tutte le procedure previste per eventuale recupero del gap vaccinale e invierà i certificati direttamente alla scuole. Le scuole, nel pieno rispetto delle normative sulla privacy,  invieranno gli elenchi degli iscritti alle Azienda sanitaria di competenza.

Nel Lazio la copertura vaccinale risulta essere superiore alla media nazionale per 13 antigeni su 16:

  • polio,
  • difterite,
  • tetano,
  • pertosse,
  • epatite b,
  • hib,
  • morbillo,
  • parotite,
  • rosolia,
  • menigococco c,
  • pneumococco coniugato,
  • menigococco b,
  • meningococco ACYW coniugato.

Per quanto riguarda il morbillo la Regione proporrà l’offerta attiva del vaccino agli operatori sanitari nell’ambito dei programmi aziendali di tutela della salute.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica