14 marzo 2014 Roma e Lazio verso l’Expo 2015: una grande opportunità per tutta l’Italia Pronti per l’Expo 2015: una grande opportunità per il nostro territorio

L’Expo 2015 è una grande opportunità per il nostro territorio e per tutta l’Italia, non solo per Milano che lo ospiterà.

Sostenibilità, turismo e cultura. Sono proprio queste le basi del nostro nuovo modello di sviluppo. Abbiamo un patrimonio immenso su cui vogliamo puntare per ripartire con l’innovazione, cambiare passo e far conoscere la qualità e l’unicità dei nostri prodotti. Un patrimonio che tutto il mondo cerca e che l’Italia, e il Lazio, possono offrire.

Per questo Roma e il Lazio non intendono lasciarsi sfuggire questa opportunità e stanno lavorando a un progetto comune.

A Milano avremo uno spazio espositivo permanente di 140 metri quadrati. E poi allestiremo uno spazio Expo 2015 anche a Roma, dove si terranno una serie di eventi e manifestazioni.

Ecco qualche informazione in più sulle otto azioni che stiamo mettendo in campo.

Cibo e turismo – Roma Capitale globale, per rilanciare con una serie di eventi i nostri prodotti e valorizzare allo stesso tempo le bellezze del nostro territorio. Tante le iniziative in programma, come ‘La notte bianca dei sapori’, la mostra ‘Food & fashion’, la Mostra diffusa sui Musei Romani e il Circuito qualità del Cibo di strada, solo per citarne alcune.

Il cammino dell’acqua, per far conoscere  un’altra delle nostre risorse. Questo percorso, tra le altre cose, spazia dagli acquedotti di Roma ai Giochi d’acqua a Tivoli, Villa d’Este e Villa Gregoriana, dall’itinerario delle isole Pontine ai sistemi fluviali e alle acque termali del Lazio, come Fiuggi, Viterbo, Acque Albule e Cotilia.

Città e campagna: interazioni, per valorizzare i parchi di Roma e le biodiversità del territorio puntando, ad esempio, sulle specialità, gli ortaggi e i prodotti freschi. Obiettivo di questo percorso, che prevede diversi itinerari, è anche quello di far conoscere le nuove realtà agricole del Lazio.

Crescere meglio, mangiare sostenibile, per promuovere, tra le altre cose, anche la conoscenza e la diffusione di tanti prodotti sani che ci offre la nostra terra.

Il genio e l’innovazione,  per diffondere, ad esempio, i risultati delle varie ricerche condotte in campo agroalimentare dalle università e dagli istituti di ricerca del Lazio.

L’origine e la qualità, per fare un vero e proprio tuffo tra i prodotti alimentari, i vini e gli oli regionali della Sabina, della Tuscia o delle colline pontine.

Tutte le strade portano a Roma, per far conoscere il Lazio attraverso vari itinerari, tutti molto suggestivi: dalla Tuscia all’Alta Sabina, dall’agro romano al litorale pontino, dal Parco dell’Appia Antica al Parco degli Acquedotti, dalla Ciociaria ai Castelli romani.

‘L’area centrale dei Fori’, per far conoscere l’importante area archeologia  al centro di Roma valorizzando anche i luoghi del cibo.

Promuoveremo il nostro territorio anche dal punto di vista turistico. Punteremo sul patrimonio storico, sul mare, sulla nostra forza verde e sul valore della nostra innovazione e ricerca.

Siamo soddisfatti, perché l’Expo 2015 per noi può rappresentare una grande vetrina per cambiare passo e far conoscere a tutti il nostro nuovo modello di sviluppo. Per questo appuntamento saremo come un’unica, grande squadra fatta dalla Regione e dal Comune di Roma, insieme alle Province, ai Comuni, al tessuto produttivo, alle associazioni di categoria, alle cooperative, alle università. L’Expo non deve rappresentare una parentesi, una fiera finita la quale tutto continua come prima. Il progetto che abbiamo preparato sarà un investimento perché cambierà la percezione che si ha di noi e della vocazione produttiva del Lazio e di Roma.

 


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica