9 aprile 2014 Ad Auschwitz con 300 studenti di 94 scuole, testimoni del futuro per non dimenticare Abbiamo coinvolto i ragazzi di 94 scuole di tutto il Lazio. È stata un’esperienza unica anche grazie ai quattro meravigliosi sopravvissuti che ci hanno raccontato l’orrore della deportazione. Continueremo a impegnarci, i nostri studenti devono sapere cosa è stato questo orrore perché non si ripeta più

Trecento studenti ad Auschwitz e Birkenau. E’ il Viaggio della Memoria di quest’anno, il primo che abbiamo organizzato alla Regione, per far conoscere agli studenti di 94 scuole di tutto il Lazio l’orrore della Shoah.

 In totale, più di 400 persone coinvolte, è forse il più grande viaggio che sia mai stato organizzato.

L’anno prossimo saranno 70 anni dalla liberazione dei campi di concentramento e i nostri studenti devono sapere cosa è stato questo orrore perché non si ripeta più.

Insieme ai sopravvissuti. 70 anni fa erano ad Auschwitz e Birkenau da deportati, oggi hanno raccontato la tragedia che hanno vissuto ai nostri ragazzi. Sentire i loro racconti è stata un’esperienza unica per tutti noi. Piero Terracina, Sami Modiano e le sorella Andra e Tatiana Bucci sono stati meravigliosi e continueremo a ricordare sempre i loro racconti e la loro umanità.

“L’inferno esiste, noi l’abbiamo vissuto, noi possiamo raccontarlo, è quello in cui siamo piombati nel campo di sterminio nazista di Birkneau”, ce lo ha detto Piero Terracina, che è sopravvissuto a Birkenau ed è tornato nel campo di sterminio insieme a noi esattamente 70 anni dopo la sua deportazione, il 7 aprile 1944.

I luoghi dell’orrore. Insieme ai protagonisti di questa tragedia abbiamo percorso le zone dove arrivavano i convogli degli ebrei deportati e anche quelle dove si trovavano le camere a gas e le fosse comuni.

Il triennio tra il 1943 e il 1945 ha cambiato la vita del nostro pianeta. Non ci fermiamo qui, continueremo a rafforzare la formazione culturale dei nostri giovani affinché loro stessi diventino nel futuro i testimoni della memoria di questa tragedia.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet