12 settembre 2013 Una nuova legge per i servizi sociali per combattere ingiustizie e solitudine Quando c’è una crisi la comunità dovrebbe investire di più nei confronti di chi ha di meno ed è in difficoltà. Invece c’è stato un tempo in cui chi aveva più bisogno dello Stato si è trovato solo. Noi vogliamo iniziare una nuova stagione

In passato si è investito poco e male sui servizi sociali e i risultati si vedono: sono cresciute le ingiustizie e la solitudine.

Con la crisi lo Stato ha tagliato proprio i settori più delicati, come il sociale e la cultura. E’ stata una follia.

Quando c’è una crisi la comunità dovrebbe investire di più nei confronti di chi ha di meno, che sono le vittime della crisi, invece c’è stato un tempo in cui chi aveva più bisogno dello Stato si è trovato solo.

Stiamo ripartendo con l’aiuto di tutte e di tutti, delle persone, delle associazioni e delle realtà che tutti i giorni sono protagoniste di queste settore.

Vogliamo ridefinire i livelli essenziali dei servizi sociali, rafforzare i distretti socio-sanitari e le competenze dei Comuni.

E’ la nostra riforma del welfare. Che abbiamo iniziato con una grande giornata di partecipazione e di ascolto dei bisogni del territorio.

L’obiettivo è quello di dare al Lazio una legge sui servizi sociali degna di questo nome: una grande sfida che nessuno è riuscito a vincere, perché c’è una legge vecchia di 13 anni, ma noi la vogliamo portare fino in fondo. Al massimo entro l’inizio del 2014 questa nuova legge sarà approvata.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica