Con l’innovazione stiamo facendo ripartire le imprese e il lavoro, è il nostro modello Quando siamo arrivati intere aree produttive importanti rischiavano di scomparire sotto il peso della crisi. Siamo intervenuti in modo nuovo, abbandonando il modello assistenziale e con politiche attive per il lavoro e lo sviluppo. Ecco alcuni esempi di come stiamo lavorando



Grandi stabilimenti industriali in crisi, lavoratori a rischio o in cassa integrazione da anni, interi territori che stavano rimanendo senza il cuore del loro sviluppo industriale: quando siamo arrivati abbiamo trovato una situazione drammatica, intere aree produttive importanti rischiavano di scomparire sotto il peso della crisi.

Al lavoro per far ripartire lo sviluppo. Lo stiamo facendo abbandonando il modello assistenziale che è stato adottato in questi anni, adottando politiche attive per far tornare le imprese a crescere grazie all’innovazione.

Un nuovo metodo per superare le crisi industriali a partire dalle caratteristiche e dalle peculiarità dei territori. Per tutte le situazioni che abbiamo affrontato abbiamo collaborato  e ascoltato tutti i soggetti coinvolti: il Comitato per il lavoro e lo sviluppo, i Ministeri, il mondo produttivo, le associazioni di categoria e i sindacati.

Ecco qualche esempio di come abbiamo affrontato alcune situazioni critiche che abbiamo trovato:

Il piano di riqualificazione della ex Videocon, un’azienda di Anagni, in provincia di Frosinone, che vive da anni una crisi drammatica. Ci siamo impegnati fin dal primo momento a trovare una soluzione alternativa a quella della cassa integrazione che, per legge, ha necessariamente avuto termine.

3 milioni di euro per il ricollocamento dei lavoratori. La Commissione Europea ha approvato lo stanziamento di queste risorse per il Fondo Europeo di adeguamento alla globalizzazione, il FEG. Una risposta concreta per i 1.146 lavoratori della ex Videocon di Anagni e della Cervino Technologies, sua controllata.

Incentivi per le imprese che assumono lavoratori.  Abbiamo messo a disposizione 6.000 euro per l'assunzione di ciascun lavoratore con un contratto, anche a tempo determinato, di almeno 24 mesi. Abbiamo favorito anche così il reinserimento professionale dei lavoratori della Videocon.

Il contratto di sviluppo per la BSP Pharmaceuticals di Latina Scalo. Così abbiamo rilanciato questa azienda che  produce e sviluppa farmaci antitumorali di tipo citotossico e citostatico. Era un’impresa in perdita, oggi lavora per conto delle grandi case farmaceutiche di tutto il mondo.

38 milioni di investimenti e l’ampliamento del sito produttivo. Più risorse a disposizione e grazie al Contratto di Sviluppo sarà realizzato un nuovo reparto sterile: tutto questo significa più capacità produttiva, e anche più occupazione all’interno dello stabilimento. La stima è che ci saranno 130 dipendenti in più rispetto a oggi tra il 2014 e il 2017.

Il contratto di ricollocazione per i lavoratori Alitalia.  Stiamo risolvendo così il problema dei circa 750 esuberi previsti dall’accordo tra Alitalia e Etihad. In questo modo non lasciamo sole le persone in difficoltà ma le aiutiamo a trovare una nuova occupazione vicina alle loro capacità e alla loro storia professionale. Funziona così: la Regione consegna al lavoratore un voucher per pagare un servizio di assistenza che, attraverso un’agenzia per l’impiego, lo aiuti a trovare una nuova occupazione. È una forma innovativa  che utilizzeremo ancora.

Al via il più grande intervento di sviluppo mai fatto sulla Provincia di Rieti. Sosteniamo questo territorio con un grande piano da  16 milioni di euro di investimenti. Di questi, 10 milioni di euro saranno messi a disposizione dal Ministero, e verranno gestiti da Invitalia, 6 milioni dalla Regione. Utilizziamo questi fondi per sostenere e far crescere le piccole e medie imprese e anche per  favorire gli investimenti la ricerca e l’innovazione.

Il metodo che stiamo adottando per rilanciare le imprese e il lavoro ormai  è una consuetudine, non più un’eccezione e questi sono solo alcuni esempi di quello che stiamo facendo  per far ripartire il Lazio.

 

 


Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica