17/01/2018

Dopo anni un nuovo volto per la scuola Renoglio a Roma

Questa scuola era in condizioni drammatiche e non era mai stata ristrutturata. L’intervento, soprattutto del tetto, era necessario e finalmente grazie ai lavori fatti con il finanziamento regionale gli alunni e le loro famiglie possono entrare in una scuola sicura e accessibile a tutti. Io penso che è proprio dalla scuola che deve partire il riscatto dello Stato


Oggi sono stato alla scuola Simone Renoglio a Roma, che fa parte dell’Istituto comprensivo Carlo Levi, nel III Municipio. La visita fa parte del tour nelle scuole del Lazio che grazie all’impegno della Regione stiamo rendendo più sicure, accessibili e belle. Un grande piano che coinvolge 501 istituti scolastici che stiamo riqualificando con oltre 75 milioni di investimento. Solamente a Roma abbiamo investito 37,5 mln delle risorse a disposizione di 89 scuole della Capitale.

Abbiamo raccolto il grido d’allarme dei genitori di questa scuola e i disegni con cui i bambini ci hanno chiesto di intervenire. Questa scuola era infatti in condizioni drammatiche e non era mai stata ristrutturata prima. L’intervento, soprattutto del tetto, era necessario e finalmente grazie ai lavori fatti con il finanziamento regionale gli alunni e le loro famiglie possono entrare in una scuola sicura e accessibile a tutti.

Il riscatto della scuola è una grande sfida nazionale. Per le scuole questi anni sono stati difficili: spesso mancavano le risorse, i progetti, si è investito troppo poco sul patrimonio edilizio e sugli insegnanti. Invece io penso che debba partire proprio dalle scuole il riscatto dello Stato.

Ecco come stiamo dando il nostro contributo:

  1. Scuole green. Con il primo bando abbiamo già reso più efficienti, più verdi e meno costose 75 scuole del Lazio con un investimento di 25,3mln. Di queste risorse più di 8mln sono serviti per interventi in 14 scuole romane. Ora, con la seconda edizione, contiamo di intervenire in altre 60 scuole, tra cui anche diversi istituti romani.
  2. Lo sport per tutti. Un’altra grande scommessa su cui stiamo investendo molto è quella di garantire a tutti il pieno accesso alla pratica sportiva, e lo stiamo facendo con due bandi per un totale di 10,5 mln di euro, con cui stiamo rendendo più sicure e moderne le palestre delle scuole del Lazio. Inoltre con un bellissimo progetto, “Scuola di squadra”, abbiamo portato nelle scuole secondarie più di 20.000 nuove attrezzature sportive. Vorremmo partire il prossimo anno anche con un progetto analogo sulle scuole primarie.
  3. Scuole di civiltà. Nelle scuole stiamo sperimentando anche tanti progetti educativi, sulla storia, sull’alimentazione sana, sull’inclusione sociale di chi è in difficoltà.