25/07/2019

Nel Lazio riparte il microcredito: già finanziate oltre 2mila attività

Il microcredito è una delle cose di cui sono più orgoglioso di questi anni di lavoro nel Lazio. Sapete perché? Perché abbiamo dato la possibilità a tante persone di realizzare la loro idea: in tre anni abbiamo finanziato oltre 2mila imprese, startup e attività commerciali. Si tratta di piccole e nuove imprese che non avrebbero mai ottenuto un prestito da una banca per cominciare. Un altro esempio concreto di come si aiutano le persone a ritrovare la speranza


Il Lazio sta diventando la regione leader italiana per il microcredito: in tre anni abbiamo finanziato oltre 2mila realtà tra imprese, startup, ditte individuali, società cooperative, titolari di partita iva e liberi professionisti in tutto il Lazio, per progetti che spaziano in ogni settore produttivo. Tantissime piccole grandi realtà che rappresentano la rete su cui poggia la micro economia della nostra regione.

La cosa più bella è che tanti sogni e ambizioni diventano realtà: si tratta di progetti non
bancabili: se queste persone si fossero rivolte al sistema del credito non ce l’avrebbero mai fatta. Così si aiuta la gente a trovare la speranza.

Come funziona il Fondo? Prevede che le microimprese esistenti (ditte individuali, società di persone, SRL e SRLS) o ancora da costituire e i titolari di partita IVA che necessitano di un prestito per la propria attività, possano richiedere un finanziamento compreso tra 5 mila e 25 mila euro, da restituire a un tasso d’interesse dell’1%, con una durata variabile massima di 84 mesi.

La prossima finestra si aprirà il 3 settembre e mette a disposizione 13,5 milioni di euro da risorse del POR FSE 2014-2020. È prevista inoltre una Riserva Sisma di 3 milioni di euro per le imprese che operano o intendono aprire una sede operativa in uno dei 15 comuni dell’area del cratere sismico.

Qui tutte le info utili.