11/04/2020

Battaglia in Europa per ottenere di più

Io continuo a credere che l'Italia ce la farà soprattutto se l'Europa ricostruirà un modello di sviluppo per i cittadini europei. Senza questo modello di sviluppo non ce la farà nessuno e noi stiamo combattendo, come governo e come Italia, perché l'Europa svolga questo ruolo. Chi si illude che picconando le istituzioni europee l'Italia si salva, fa un errore drammatico contro gli italiani


L’Italia è la prima democrazia dell’Occidente che si è trovata ad affrontare l’enormità di una crisi sanitaria che probabilmente chi è in vita ora non ha mai vissuto. Mentre noi prendevamo queste iniziative, gli altri ridevano di noi, qualcuno addirittura disse che gli italiani chiudevano tutto perché ci piace riposarci. Questo ha portato a crisi drammatiche che mi auguro gli altri Paesi possano superare.

Le istituzioni europee sono state presenti e sono presenti, basti pensare al superamento del patto di stabilità, all’acquisto da parte della BCE di titoli di Stato o all’assicurazione europea sulla disoccupazione. L’Italia all’eurogruppo non ha firmato nulla e non c’è stata nessuna
condizionalità e nessun cedimento di sovranità per avere risorse sanitarie.

Credo che la grande scommessa sarà il fondo della rinascita europea. Il problema non sono le istituzioni europee ma alcuni governi e alcune e alcune forze politiche che non vogliono dare all’Europa ciò che serve.

Io continuo a credere che l’Italia ce la farà soprattutto se l’Europa ricostruirà un modello di sviluppo per i cittadini europei. Senza questo modello di sviluppo non ce la farà nessuno e noi stiamo combattendo, come governo e come Italia, perché l’Europa svolga questo ruolo. Chi si illude che picconando le istituzioni europee l’Italia si salva, fa un errore drammatico contro gli italiani.

Seguiremo le indicazioni del governo ma dico al governo fate presto e informate gli italiani sullo stato dell’arte dei provvedimenti economici che sono stati presi.

Si è insediata la cabina di regia sotto la guida del professor Colao, ed è una buona notizia: abbiamo bisogno di inventare e costruire un nuovo modello di sviluppo.