18/03/2019

Grazie a Goffredo Bettini per questi anni di lavoro comune

Da Segretario sono al lavoro per costruire un Pd rinnovato e inclusivo, vicino alle persone e alla loro vita, per mettere in campo, da subito, l’alternativa al Governo delle destre e dei populismi. Ma soprattutto mi impegnerò affinché non si interrompa mai quel rapporto di scambio culturale fondato sulla stima e il rispetto per me così utile e formativo in questi ormai decenni di lavoro comune


Caro Goffredo,

in primo luogo voglio dirti grazie per lo straordinario contributo che in questi cinque anni hai dato alla delegazione del Pd al Parlamento Europeo. Con i tuoi colleghi, hai ottenuto risultati importanti sulle politiche di bilancio, gli investimenti, il lavoro, le infrastrutture, la cultura, la scienza, la formazione. Risultati che fanno capire quanto – se potessimo guidarla – la nostra Europa sarebbe più bella e giusta per tutti.

Ora, per passare a qualcosa di più personale, voglio ringraziarti per le parole di stima e di amicizia che, anche in questa occasione, hai voluto dedicarmi. Un onore per me. Da Segretario, come tu hai sempre predicato, sono al lavoro per costruire un Pd rinnovato e inclusivo, vicino alle persone e alla loro vita, per mettere in campo, da subito, l’alternativa al Governo delle destre e dei populismi. Questo Pd ha ancora un enorme bisogno di una persona come te, caro Goffredo, del tuo contributo di cultura e di idee. Per questo sono molto felice di poter contare ancora su di te all’interno della nuova Direzione Pd, eletta ieri dall’Assemblea del nostro Partito, soprattutto in vista delle grandi sfide davanti a noi, a partire dalle elezioni europee di maggio.

Ma soprattutto mi impegnerò affinché non si interrompa mai quel rapporto di scambio culturale fondato sulla stima e il rispetto per me così utile e formativo in questi ormai decenni di lavoro comune.