08/11/2021

Certosa di Trisulti: un bene pubblico

Cittadini e istituzioni, insieme, hanno permesso a al Complesso della Certosa di Trisulti di tornare a essere un bene pubblico, visitabile gratuitamente. Una grande vittoria per la cultura e la storia dell'intero Paese.


Vittoria!
Si apre una pagina nuova e bella per la Certosa di Trisulti a Collepardo.

Non andrà a Steve Bannon che voleva farci il centro europeo dei sovranisti.

Da martedì 9 novembre 2021 riaprirà al pubblico: rientrando nella piena gestione della Direzione Regionale Musei Lazio, sarà nuovamente visitabile grazie alla collaborazione tra il Ministero della Cultura – Direzione Regionale Musei Lazio, la Regione Lazio e la società regionale in house LAZIOcrea S.p.a.
Un nuovo percorso di visita a ingresso gratuito che permetterà al pubblico tutti i giorni di scoprire la storia e le bellezze degli edifici che compongono questo Complesso tra cui alcuni angoli inediti del perimetro monasteriale. Sabato, domenica e nei giorni festivi, si potrà inoltre, previa prenotazione, prendere parte a interessanti visite guidate gratuite. Nuove aree della Certosa apriranno al pubblico non appena saranno ultimati i lavori avviati in alcuni settori del complesso dalla Direzione Regionale Musei Lazio. Con la riapertura del sito, nei giorni festivi, riprenderanno anche le funzioni religiose nella Chiesa di San Bartolomeo, restituendo un luogo di culto tanto amato dal territorio e dalla comunità locale.
Grazie a Ministero della Cultura e Regione riapre come luogo di cultura, memoria, spiritualità e accoglienza.
Una bella vittoria di tanti cittadini che, insieme alle istituzioni, hanno permesso di riscoprire e valorizzate uno dei luoghi più belli della nostra storia