In Regione / Comuni

Garantiamo i servizi sociali nei piccoli comuni

In questi anni abbiamo cercato ogni giorno di dare una risposta alle difficoltà dei piccoli comuni: abbiamo messo a disposizione 1,8 milioni per garantire i servizi sociali destinati alle famiglie e ai cittadini più fragili e bisognosi. Lo abbiamo fatto non a parole ma con i fatti, con bandi, risorse e progetti concreti. È stato il nostro metodo di lavoro di questi anni


Cosa abbiamo trovato:

Tanti piccoli comuni del Lazio, quando siamo arrivati, risentivano di una serie di difficoltà nell’erogare i servizi essenziali a causa della scarsezza dei fondi. Noi fin dal primo momento abbiamo cercato di dare forza ai piccoli comuni, e lo abbiamo fatto sempre con lo stesso obiettivo: garantire i servizi, non lasciare sole le persone, non far sentire a nessuno lo svantaggio di essere nato in un posto piuttosto che in un altro.

 

Cosa abbiamo fatto:

Uno degli impegni più grandi che stiamo portando avanti fin da quando siamo arrivati è quello di non lasciare sole le persone in difficoltà. Un esempio? Il finanziamento straordinario che abbiamo adottato alla Regione nel 2016 come segno di risposta alle difficoltà riscontrate dai diversi distretti rispetto alla gestione e programmazione dei servizi sociali territoriali nei Comuni con popolazione inferiore ai 2000 abitanti.

  • Ogni giorno abbiamo cercato di sostenere il sociale in tanti modi con bandi, risorse e progetti concreti e non è un impegno che abbiamo preso a parole, ma con i fatti concreti. Per questo, fin da subito, abbiamo deciso di sostenere anche i comuni più piccoli che si trovano in difficoltà perché non hanno abbastanza risorse.
  • Un intervento straordinario da 1,8 milioni per i piccoli comuni del Lazio. L’obiettivo del provvedimento è proprio quello di garantire la completa continuità di gestione ed erogazione dei servizi essenziali, allontanando ogni rischio di sospensione o riduzione di fondamentali interventi assistenziali destinati alle famiglie e ai cittadini più fragili e bisognosi delle comunità.

Un esempio concreto di come abbiamo cercato di rispondere, passo dopo passo, alle difficoltà dei piccoli comuni. Il finanziamento straordinario della Regione è stato stanziato in risposta alle difficoltà emerse in queste settimane nei nove Distretti rispetto alla gestione e programmazione dei servizi sociali territoriali nei Comuni con popolazione inferiore ai 2000 abitanti.