15/11/2018

17 milioni per gli ospedali del Lazio: sempre al lavoro per migliorare la nostra sanità

Ecco un altro esempio di come stiamo ricostruendo la sanità del Lazio, con una gestione efficiente e senza sprechi. Presto apriranno in tutte le Asl i cantieri edili per ristrutturare gli ospedali e dotarli di nuove apparecchiature, moderne e all’avanguardia. Cambiare è possibile e lo stiamo dimostrando


17 milioni di euro per migliorare gli ospedali del Lazio. Stiamo ricostruendo la sanità del Lazio e anche questo nuovo investimento sulle infrastrutture ospedaliere dipende della buona gestione e dimostra che quando le finanze sono governate bene aumentano gli investimenti, in questo caso per il buon servizio del sistema sanitario, ma anche per l’economia regionale.

Presto apriranno in tutte le Asl i cantieri edili per ristrutturare gli ospedali. È una boccata d’ossigeno perché vuol dire che si avvia una parte di quel grande piano di investimenti che cuba 700 milioni di euro in tutta la Regione.

Interventi strutturali e nuove apparecchiature. Gli investimenti serviranno per intervenire strutturalmente sugli ambienti e per il ricambio delle vecchie apparecchiature a disposizione con l’obiettivo di fornire un servizio sempre più di qualità per l’utenza.

I fondi, a valere da qui al prossimo triennio, saranno ripartiti in base alle esigenze manifestate dalle Aziende sanitarie ed ospedaliere:

  • Asl Roma 1 – 1,3 mln di euro;
  • Asl Roma 2 – 1,8 mln di euro;
  • Asl Roma 3 – 740 mila euro;
  • Asl Roma 4 – 886 mila euro;
  • Asl Roma 5 – 870 mila euro;
  • Asl Roma 6 – 805 mila euro;
  • Asl di Viterbo – 890 mila euro;
  • Asl di Rieti – 790 mila euro;
  • Asl di Latina – 800 mila euro;
  • Asl di Frosinone – 820 mila euro;
  • A.O. San Camillo – 1,3 mln di euro;
  • A.O. San Giovanni – 1,1 mln di euro;
  • Umberto I – 1,7 mln di euro;
  • IRCCS IFO -780 mila euro;
  • INMI Spallanzani – 515 mila euro;
  • A.O. Sant’Andrea – 950 mila euro;
  • Policlinico Tor Vergata – 1 mln di euro.