06/07/2018

La nuova legge per il diritto allo studio: 5 motivi per cui è una grande conquista

Innovazione giusta e diritti per gli studenti. Abbiamo approvato la legge più moderna in Italia per il diritto allo studio. Tra le altre cose prevede: alloggi, agevolazioni sui trasporti, mense, sussidi, mobilità internazionale, supporto alle attività culturali e sportive. L'avevamo detto e abbiamo mantenuto l'impegno: finalmente i veri protagonisti saranno gli studenti, con le loro proposte, idee ed esigenze


La nostra nuova legge per il diritto allo studio è una grande conquista e un passo avanti per il Lazio e per tutti gli studenti ma è anche un bell’esempio per l’Italia di come le cose si possono cambiare davvero.

Ti spiego perché in 5 punti:

  1. 100 milioni all’anno per il diritto allo studio, sono tante risorse e le useremo per migliorare l’offerta, a 360° gradi: dalle borse di studio agli alloggi, dagli sconti sui trasporti alle mense, fino alla mobilità internazionale.
  2. la partecipazione al centro. Basta con le norme calate dall’alto. La legge mette nero su bianco che i protagonisti sono gli studenti: tutti loro avranno diritto di parola sempre, grazie a una consulta apposita.
  3. più risparmi e più efficienza. Come abbiamo sempre fatto, via le poltrone inutili! Disco, il nuovo ente, costerà meno e funzionerà meglio.
  4. supporto all’inserimento lavorativo, oltre a promuovere e garantire il diritto alla conoscenza la legge sostiene anche l’orientamento e la formazione: non lasciamo soli i ragazzi una volta finiti gli studi.
  5. nessun voto contrario dal consiglio: è una bella, grande prova di come si possa lavorare uniti per il bene comune e nell’interesse delle persone.