16/02/2019

Il gol del Montespaccato, ricevuto ieri al Quirinale E Mattarella elogia le iniziative sociali del club

Ringrazio il presidente Mattarella per il sostegno dato ai progetti fortemente voluti dalla Regione Lazio in sintonia con l'Ipab Asilo Savoia. Il Montespaccato è stata la prima società sportiva dilettantistica italiana ad essere ricevuta al Quirinale nella storia del calcio


di Mario Gaetano, Corriere dello Sport, Ed. Roma, 16 febbraio 2019

Il Montespaccato è stato ricevuto ieri al Quirinale dal Presidente della Repubblica, Mattarella, che ha salutato la squadra e Io staff societario, informandosi sulle iniziative messe in atto dal presidente Massimiliano Monnanni e dai suoi collaboratori.

In particolare, Mattarella ha salutato con favore il progetto “Talento e Tenacia”, il rilancio di una storica società di calcio romana (il Montespaccato appunto) e la “Palestra della Legalità”, di prossima apertura ad Ostia. A nome della squadra, due calciatori, Paruzza e il capitano Romondini, hanno consegnato al Presidente una maglia celebrativa, una speciale tavola a fumetti, realizzata dal disegnatore Riccardo Colosimo, e la tessera onoraria della Palestra di Ostia. Mattarelia ha salutato il bomber Calì ed il giovanissimo portiere Langellotti con parole al miele.

«So che una squadra ha bisogno di un bomber e di un portiere – ha detto ai due ragazzi – ma nello sport, come nella vita, è importante il gioco di squadra». «Ringrazio il presidente Mattarella – ha affermato il Presidente della Regione, Nicola Zingaretti – per il sostegno dato ai progetti fortemente voluti dalla Regione Lazio in sintonia con l’Ipab Asilo Savoia». Il Montespaccato è stata la prima società sportiva dilettantistica italiana ad essere ricevuta al Quirinale nella storia del calcio.