20/12/2018

Due nuovi bandi per sostenere i luoghi della cultura nel Lazio

Oggi abbiamo presentato due bandi da 10 milioni per sostenere i luoghi della cultura. L’obiettivo è far vivere i luoghi e le imprese della cultura, farli vivere, modernizzarli e riempirli di eventi: una piazza dove c’è un cinema aperto, una biblioteca, un museo è più viva, più sicura, produce più valori sia economici che sociali


In questi anni abbiamo lanciato una grande battaglia per riportare la cultura nelle periferie, nei piccoli centri e in tutti quei luoghi che erano stati abbandonati: lo abbiamo fatto perché una piazza dove c’è un cinema aperto, una biblioteca o un museo è una piazza più viva e più sicura, dove le persone non si sentono più sole. Il nostro compito è questo: dare speranze investendo su un settore che crea economie e lavoro e  genera occasioni per la comunità. Una piazza dove c’è un cinema aperto, una biblioteca, un museo è più viva, più sicura, produce più valori sia economici che sociali.

Oggi abbiamo presentato due bandi da 10 milioni per sostenere i luoghi della cultura. L’obiettivo è far vivere i luoghi e le imprese della cultura, farli vivere, modernizzarli e riempirli di eventi:

  • 6,8 milioni di fondi europei per le piccole e medie imprese che faranno iniziative culturali capaci di valorizzare i luoghi della cultura attraverso l’innovazione tecnologica;
  • 3,5 milioni di euro per investimenti sui musei e gli altri luoghi della cultura pubblici del Lazio, per migliorare le condizioni di fruibilità, sicurezza e accessibilità al pubblico, anche per produrre anche risparmi di gestione grazie ad esempio a interventi di efficientamento energetico.

La nostra è una battaglia politica: l’idea che abbiamo è che in questa fase così difficile e incerta per tante persone, il compito delle istituzioni è di dare speranze investendo su un settore che crea economie e lavoro, e insieme genera occasioni per le comunità, sicurezza, beni comuni. Ci batteremo perché, anche al livello nazionale, non siano sottratte risorse fondamentali ai Comuni, ai territori e alle imprese per far vivere la cultura.