11/02/2019

Dall’Abruzzo un’indicazione: la strada è ancora lunga ma è giusta. Un immenso grazie e un immenso abbraccio a Giovanni Legnini

Un immenso grazie e un immenso abbraccio a Giovanni Legnini, al Pd e a tutto il centrosinistra abruzzese che ha combattuto con una grandissima intelligenza per risalire la china di un risultato ed una condizione catastrofica e che in poche settimane e in pochi mesi ha avuto l'intelligenza di ripensare un centrosinistra comunque competitivo


Dall’Abruzzo viene un’indicazione che la strada è ancora lunga ovviamente, ma è la strada giusta: cioè radicare di nuovo socialmente e con una proposta di governo le nostre forze, allargare e costruire un nuovo centrosinistra che con maggiore empatia rispetto al paese si riproponga come un’alternativa. Vedo tutte le ragioni per continuare nell’impegno per cambiare e voltare pagina perché quando ti muovi con candidature unitarie e credibili i risultati si vedono.

Un immenso grazie e un immenso abbraccio a Giovanni Legnini, al Pd e a tutto il centrosinistra abruzzese che ha combattuto con una grandissima intelligenza per risalire la china di un risultato ed una condizione catastrofica e che in poche settimane e in pochi mesi ha avuto l’intelligenza di ripensare un centrosinistra comunque competitivo.

La strada è lunga ma è quella giusta: ricostruire un nuovo centrosinistra inclusivo.