07/03/2019

Sanità: avanti con le stabilizzazioni a Latina, finito l’incubo del precariato per altri 87 lavoratori

Oggi è finito l’incubo del precariato per 87 operatori della sanità di Latina. Una delle cose di cui sono più fiero del mio lavoro da amministratore è proprio questa: l’impegno per eliminare il precariato in sanità nella mia regione. A Latina: entro l’anno 2019 stabilizzeremo in totale 572 unità di personale.


Oggi è finito l’incubo del precariato per 87 operatori della sanità di Latina. Una delle cose di cui sono più fiero del mio lavoro da amministratore è proprio questa: l’impegno per eliminare il precariato in sanità nella mia regione. A Latina: entro l’anno 2019 stabilizzeremo in totale 572 unità di personale.

Grazie al risanamento abbiamo sbloccato le assunzioni e ora i nostri ospedali possono contare su migliaia di nuovi medici e infermieri. Io mi batterò sempre per garantire il lavoro e i diritti del personale sanitario perché significa anche cure migliori per le persone.

Passo dopo passo, con il risanamento, abbiamo sbloccato le assunzioni. Nel Lazio era tutto fermo, un’intera generazione di medici e infermieri era rimasta fuori per le assunzioni bloccate a causa del commissariamento e dei debiti, con un costo enorme sui pazienti e sulla qualità delle cure. Tra nuovi concorsi e stabilizzazioni i nostri ospedali possono contare su migliaia di nuovi medici e infermieri. Ecco un esempio di come si possono cambiare le cose: senza proclami o promesse, senza selfie, ma solo con l’ossessione di garantire una sanità migliore ai pazienti e più diritti ai lavoratori.