In Regione / Comuni

Trasporto pubblico garantito in 46 comuni del Lazio

Ci siamo messi al lavoro fin dal primo momento per garantire il trasporto pubblico al più alto numero possibile di comuni del Lazio: nessuno deve restare isolato o pagare il prezzo della posizione geografica del paese in cui vive. Ce l’abbiamo fatta: passiamo da 175 a 221 comuni, con un beneficio per 80.000 cittadini e un aumento della copertura pari al +21%


Cosa abbiamo trovato:

Le aree interne, le realtà lontane dai grandi centri urbani sono quelle che in questi anni hanno pagato di più gli effetti della crisi e, insieme, la lontananza delle istituzioni: con la desertificazione di servizi, investimenti, opportunità: i comuni più piccoli hanno risentito anche dell’assenza di trasporti e collegamenti adeguati.

 

Cosa abbiamo fatto:

Ci siamo messi al lavoro fin dal primo momento per garantire il trasporto pubblico al più alto numero possibile di comuni del Lazio: nessuno deve restare isolato o pagare il prezzo della posizione geografica del paese in cui vive.

 

46 comuni in più oggi hanno il trasporto pubblico garantito. Siamo andati avanti con la razionalizzazione dell’offerta e abbiamo esteso il servizio anche a tanti comuni che non erano serviti. Abbiamo investito 196 milioni tra il 2015 e il 2017, questo intervento ci ha permesso di garantire il servizio a 46 comuni che non erano serviti, passando da 175 a 221 comuni, con un beneficio per 80.000 cittadini e un aumento della copertura pari al +21%.

I 20 nuovi minibus Cotral circoleranno in tutta la regione entro la fine di novembre. Questi minibus sono mezzi speciali, adeguati per circolare in zone montane e comuni scarsamente accessibili ai mezzi più grandi e quindi per garantire a tutti comunque un servizio di trasporto pubblico.

Abbiamo ascoltato fin dal primo momento le richieste di amministratori e cittadini e proprio nelle province abbiamo concentrato gli sforzi maggiori. Perché la nostra attenzione alle istanze del territorio è sempre stata massima.