In Regione / Trasporti

Vicini alle famiglie in difficoltà con le agevolazioni per il trasporto pubblico

In questi anni abbiamo lavorato fin da subito per garantire a tutte e a tutti il diritto a muoversi, a partire da chi è più in difficoltà. Con le nuove agevolazioni tariffarie per il trasporto pubblico nella Regione Lazio ogni anno mettiamo a disposizione agevolazioni a 35mila persone con particolari difficoltà economiche


Cosa abbiamo trovato:

In tanti casi, nel Lazio, tante persone che erano rimaste indietro erano rimaste anche senza alcun tipo di servizio essenziale, senza assistenza, senza supporti. Per questo abbiamo lavorato fin da subito per garantire a tutte e a tutti il diritto a muoversi, a partire da chi è più in difficoltà. Ecco come.

 

Cosa abbiamo fatto:

Con le nuove agevolazioni tariffarie per il trasporto pubblico nella Regione Lazio abbiamo deciso di garantire sconti a un numero sempre maggiore di persone con particolari difficoltà economiche. Più benefici, ma non solo: il trasporto pubblico del Lazio migliora anche in termini di comfort di viaggio e di puntualità.

 

Abbiamo esteso sempre di più le agevolazioni tariffarie per le persone in difficoltà.

Le agevolazioni coinvolgono circa 35.000 persone all’anno. Tra le novità anche l’agevolazione del 50% per l’acquisto dell’abbonamento “bici in treno” e l’incentivo di 120 euro vincolato all’acquisto di una bicicletta pieghevole per i cittadini che acquistano un abbonamento della rete TPL regionale.

 

Ecco i nuovi criteri che abbiamo introdotto per le tariffe agevolate:

  • agevolazioni del 30% per tutti i cittadini di Roma e del Lazio con un reddito ISEE inferiore ai 25mila euro. La Regione ha infatti innalzato le soglie Isee per le agevolazioni, allargando così la platea dei beneficiari.
  • agevolazioni del 50% per tutti i cittadini di Roma e del Lazio con un reddito ISEE inferiore ai 15mila euro. In questo caso l’importo dell’agevolazione è pari alla metà del totale perché scatta un’altra agevolazione, pari al 20%, che va ad aggiungersi alla prima, quella del 30%.
  • per chi acquista più abbonamenti nello stesso nucleo familiare: in questi casi, alle agevolazioni sopra descritte si aggiunge il 10% per l’acquisto del secondo abbonamento, il 20% in più per il terzo abbonamento e il 30% sull’acquisto dal quarto abbonamento in poi. L’obiettivo delle integrazioni alle agevolazioni è proprio quello di sostenere il più possibile le famiglie di Roma e del Lazio.
  • per le famiglie con particolari difficoltà economiche e con due figli in età scolare. Le famiglie con particolari difficoltà economiche che devono acquistare tre abbonamenti pagheranno il primo con uno sconto del 50%, il secondo con uno sconto del 60%, il terzo con uno sconto del 70% e dal quarto in poi dell’80%. Infine, se nel nucleo familiare con difficoltà economiche c’è anche la presenza di una disabilità, l’agevolazione arriva fino al 90% dal quarto abbonamento in poi.

 

Per le popolazioni colpite dal sisma abbiamo organizzato un servizio straordinario con agevolazioni:

  • Abbonamento regionale gratuito per tutti i cittadini residenti nelle aree colpite dal sisma alla data del 24 agosto 2016.
  • Incremento del servizio Cotral e accordi con le Regioni Marche e Abruzzo per coordinamento dell’offerta con le aree in cui sono stati ospitati i cittadini del Lazio residenti nelle aree colpite dal sisma (L’Aquila, San Benedetto del Tronto).

 

Garantire di più a chi ha meno è la stata la nostra ossessione fin dal primo momento, e non a chiacchiere ma con fatti concreti. Le agevolazioni per il trasporto pubblico sono un esempio chiaro di questa nostra visione, un vero e proprio faro di questi anni.