20/12/2018

Per crescere con la sostenibilità

Il primo obiettivo che ci poniamo è costruire un modello di sviluppo che si fondi sulla sostenibilità ambientale. Il Pd deve intercettare queste forze vive del mutamento e farsi promotore di una grande alleanza tra Stato, cittadini e imprese, per una svolta sostenibile dell'Italia.


Per crescere con la sostenibilità

Il nostro riferimento sono gli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite. Porteremo avanti la proposta dell’ASViS di inserire il principio dello sviluppo sostenibile nella Costituzione, per ribadire che quella della sostenibilità è la strada principale per ricostruire il Paese.

Le azioni che proponiamo:

Cinque azioni per la green economy:

  • nuovo Piano di manutenzione del territorio e delle piccole opere contro il dissesto idrogeologico, da sviluppare in 5 anni e da finanziare con almeno 5 miliardi di euro l'anno;
  • incentivare la produzione di fonti rinnovabili e l'autoproduzione di energia per cittadini, imprese e distretti, puntando a coprire almeno il 35% del consumo totale di energia entro il 2030
  • favorire la transizione verso la mobilità elettrica, destinando il 50% degli investimenti in infrastrutture per la mobilità sostenibile nelle città e per il trasporto pubblico collettivo e condiviso; promuovendo la realizzazione di colonnine di ricarica per le auto elettriche in aree private, permettendo una detrazione fiscale del 50% delle spese in 10 anni;
  • grande programma di riqualificazione energetica e messa in sicurezza sismica degli edifici pubblici e privati
  • strumenti ai comuni per affrontare l'adattamento ai cambiamenti climatici (con particolare riferimento alle periferie, dove si stanno rivelando più gravi gli impatti di piogge e ondate di calore), prevedendo anche un piano di riforestazione, valorizzazione e manutenzione del verde e demolizioni più semplici e veloci degli abusi nelle zone a rischio

Riforma fiscale green:

  • introduzione a livello europeo di una carbon tax su carbone, petrolio e gas (fossil fuel contribution)
  • trasformare i sussidi dannosi per l’ambiente in incentivi per la riduzione dell’inquinamento;
  • accise sui carburanti proporzionali al contenuto di CO2 (a parità di gettito)
  • bollo auto proporzionale all’inquinamento generato dai veicoli (con misure compensative per le fasce più deboli)
  • fiscalità IVA di vantaggio per l’economia circolare

Cura della terra e del paesaggio

  • approvazione della legge contro il consumo di suolo.
  • lotta alle ecomafie e agromafie alla lotta all'abusivismo edilizio, affermando la certezza del diritto e procedure più semplici.
  • sviluppo di una filiera agricola italiana capace di affrontare nuove sfide come la mitigazione degli effetti del cambiamento climatico e di accrescere la funzione di tutela e conservazione delle risorse naturali